orchestra popolare rai 5 rai cultura  ansa

LOGHI-01.pngLOGHI-02.pngLOGHI-03.pngLOGHI-04.pngLOGHI-05.pngLOGHI-06.pngLOGHI-07.pngLOGHI-08.pngLOGHI-09.pngLOGHI-10.pngLOGHI-11.pngLOGHI-12.pngLOGHI-13.pngLOGHI-14.pngLOGHI-15.pngLOGHI-16.pngLOGHI-17.pngLOGHI-18.pngLOGHI-19.jpgLOGHI-20.pngLOGHI-21.pngLOGHI-22.pngLOGHI-23.pngLOGHI-24.pngLOGHI-25.pngLOGHI-27.jpgLOGHI-28.pngLOGHI-29.pngLOGHI-30.pngLOGHI-31.pngLOGHI-32.jpgLOGHI-33.pngLOGHI-34.pngLOGHI-35.jpgLOGHI-36.jpg

ITINERANTE. SOLETO, PER ALTRA TELA C’E’ PINO INGROSSO. SUL PALCO ITINERANTE LA MUSICA DEL SALENTO

19 agosto Soleto

Secondo appuntamento di “Altra Tela” a Soleto, dove il 19 agosto prima della consueta tappa del Festival itinerante, in Piazza Garibaldi ci sarà una nuova piazza d’ascolto con location diverse e concerti più intimi per  partecipare agli spettacoli in modo diverso a quelli della “ragnatela”.

A Soleto, per Altra Tela ci sarà Pino Ingrosso alle 21.30 con Note di un Viaggio.  Il percorso musicale attraverso il quale Pino Ingrosso si muove è dettato insieme da un bisogno di rinnovamento e da un desiderio di qualità. La necessità di trasformare “la storia e le tradizioni della musica italiana con  particolare attenzione alla musica salentina”, di fondere antico e nuovo allo stesso tempo, è forse una intuizione dettata dai sentimenti; così come lo è la voglia di attingere dal passato, di “usare” la tradizione per traslare il tutto in una, non solo, rielaborazione, ma  in una nuova composizione in chiave contemporanea giocando sulle sonorità mediterranee. Lo spettacolo “Note di un Viaggio” scandisce in tono brillante e assolutamente leggero modi, tradizioni, costumi e usanze proprie del Salento, attraverso i ricordi d’infanzia, i racconti degli anziani,  la poesia narrata e la fantasia e coniuga, attraverso la rivisitazione musicale delle varie zone, il riaffiorare di colori, suoni, profumi tipici di ogni luogo rievocando la memoria di quella civiltà ancestrale non solo del Sud d’Italia, o del Sud d’Europa, ma dei Sud del mondo. Il tutto si snoda attraverso un percorso musicale ricercato e raffinato, impreziosito da un racconto avvincente e dalle splendide doti vocali di Pino Ingrosso-

Per la tappa dell’itinerante a partire dalle 22.30 in Largo Osanna sarà la volta della Compagnia Aria Corte e di Kamafei.

Sonorità arcaiche si fondono con melodie moderne composte da "Compagnia Aria Corte", che, nata negli anni ’90, propone con successo, in Italia e all’Estero, la musica della tradizione salentina. Lo spettacolo spazia su temi diversi ma sempre accomunati da un sentire comune e caratterizzanti la semplice vita di tutti i giorni. A seguire Kamafei, nel cui spettacolo che propongono si incontrano le travolgenti sonorità salentine  contaminate dalla passione per la Spagna e per le diverse culture Mediterranee, il tutto accompagnato dal ritmo frenetico del Tamburello.

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand