orchestra popolare rai 5 rai cultura  ansa

LOGHI-01.pngLOGHI-02.pngLOGHI-03.pngLOGHI-04.pngLOGHI-05.pngLOGHI-06.pngLOGHI-07.pngLOGHI-08.pngLOGHI-09.pngLOGHI-10.pngLOGHI-11.pngLOGHI-12.pngLOGHI-13.pngLOGHI-14.pngLOGHI-15.pngLOGHI-16.pngLOGHI-17.pngLOGHI-18.pngLOGHI-19.jpgLOGHI-20.pngLOGHI-21.pngLOGHI-22.pngLOGHI-23.pngLOGHI-24.pngLOGHI-25.pngLOGHI-27.jpgLOGHI-28.pngLOGHI-29.pngLOGHI-30.pngLOGHI-31.pngLOGHI-32.jpgLOGHI-33.pngLOGHI-34.pngLOGHI-35.jpgLOGHI-36.jpg

NOTTE TARANTA: CONCERTONE DIVENTA MARATONA SOLIDARIETA’

Progetto “La Puglia per la ricostruzione” dopodomani a Melpignano per la chiusura del festival

Il concertone finale de La Notte della Taranta, in programma dopodomani 27 Agosto a Melpignano (Lecce), si trasforma in una maratona di solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal sisma. E’ quanto stabilito dalla fondazione che organizza l’evento d’intesa con la Regione Puglia. Il pubblico in piazza e quello che seguirà l’evento in diretta su Rai 5 (canale 23 a partire dalle 22.30) potrà effettuare delle donazioni che finanzieranno la ricostruzione di un’opera nei territori colpiti dal terremoto, opera che sarà individuata dalla Regione Puglia.

Alle 18.45 di sabato i sindaci della Grecia salentina saliranno sul palco per invitare i 200 mila previsti in piazza a versare un contributo economico nei 7 mega salvadanai che saranno installati e presidiati dalla Protezione Civile nei varchi di accesso al concertone.

Alle 22.30, il maestro concertatore Carmen Consoli, a nome di tutti gli artisti e del’orchestra popolare, aprirà il concertone con un messaggio per invitare il pubblico a contribuire al progetto di solidarietà “La Puglia per la ricostruzione”. Sui videowal scorrerà per tutta la durata dell’evento il numero utile per le donazioni.

“La tragedia che ha colpito tante famiglie ci vede vicini e solidali con le comunità così fortemente ferite per questo abbiamo condiviso con gli artisti di fare de La Notte Taranta un grande evento di  solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto.  Le note che si leveranno dal palco del Concertone di  Melpignano vogliono essere  musica di conforto e dare voce alla voglia di ricominciare  delle comunità piegate dalla tragedia. E così attraverso la  musica delle sue radici il popolo del Salento vuole esprimere i suoi sentimenti di vicinanza con gesti ed azioni più che con le parole”. Così l’assessore regionale alla cultura Loredana Capone interviene sul progetto “La Puglia per la ricostruzione”.

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand