Logo
Stampa questa pagina

Quannu camini tie

Quannu camini tie, faci na posa,
u l aggiu vista a nuddhr amante fare.

ulìa sapere ci la faci ca si puntusa,
 veramente ca la pueti fare.

gni capiddhru n ci porti na rosa,
e forza m n'hai fattu nnamurare.

 porti l occhi de na niura serpe,
uale pittore te li vose fare.

e era pittore ieu te dipingeria,
u ritrattu de tie me n d'ia de fare.

lle camere mei me ne l'ìa purtare,
e notte e giurnu me ne l'ìa guardare.

i quarche giurnu, ieu cascherìa malatu,
hru ritrattu guardava e sanerìa.

ielu ca no cuminci a furminare,
e questa donna che mi fa morire

e fa girare comu gira lu sule,
e face ulare comu a n'auceddhru,

 ieu te dicu a tie amante puntusa,
ijme bene, e nu me abbandunare

 

 

Copyright © Fondazione La Notte della Taranta / All right reserved - Digital Transformation a cura di Co.m.media srl