LOGHI-01.pngLOGHI-02.pngLOGHI-03.pngLOGHI-04.pngLOGHI-05.pngLOGHI-06.pngLOGHI-07.pngLOGHI-08.jpgLOGHI-09.pngLOGHI-10.pngLOGHI-11.pngLOGHI-12.pngLOGHI-13.pngLOGHI-14.pngLOGHI-15.pngLOGHI-16.pngLOGHI-17.pngLOGHI-18.pngLOGHI-19.pngLOGHI-20.pngLOGHI-21.jpgLOGHI-22.jpgLOGHI-23.pngLOGHI-24.pngLOGHI-25.pngLOGHI-26.jpgLOGHI-27.pngLOGHI-28.pngLOGHI-29.pngLOGHI-30.jpgLOGHI-31.jpgLOGHI-32.pngLOGHI-33.jpgLOGHI-34.jpgLOGHI-35.png

FUECU colonna sonora della Focara 2017

Sarà il ritmo della pizzica del brano FUECU e il Corpo di Ballo de La Notte della Taranta ad “accendere” la Focara di Novoli, il grande falò simbolo dell’inverno di Puglia. 

Scritto da Daniele Durante ed eseguito dall’Orchestra Popolare per la prima volta sul palco di Melpignano nell’agosto del 2016, il ritmo di FUECU scandirà la spettacolare accensione del fuoco lunedì’ 16 gennaio alle 20.00.

Il brano nasce dall’idea delle fiamme che si incrociano e che divampano, una composizione musicale, il spiega il direttore artistico Durante, che racchiude molti temi musicali, come piccoli fuochi convergono in un ritmo progressivo nel grande falò, come la Focara composta da centinaia di fascine di vite. Una linea di fuoco su una melodia più tradizionale che raccoglie tutte le altre e le fa diventare un fuoco votivo sul ritmo della pizzica”. A interpretare l’originale pezzo musicale i danzatori del Corpo di Ballo de La Notte della Taranta su coreografia di Fabrizio Mainini. “Ho voluto seguire l’idea che ha motivato Daniele Durante nella scrittura delle note, il fuoco è rappresentato in tutte le sue forme, i ballerini professionisti sono le fiamme mentre i ballerini popolari la passione alimentata dal fuoco. Sulla scena abbiamo creato una focara immaginaria intorno alla quale i danzatori formano una comunità che attraverso il fuoco sprigiona energia e sentimento”. 

Fuecu sarà dunque la colonna sonora della Focara 2017. Lo spettacolo pirotecnico, a cura della ditta Angelo Mega di Scorrano, permetterà di coniugare la forza e i colori dei fuochi d’artificio al potente ritmo del tamburello, in un affascinante performance artistica. Un’armonizzazione tra fuoco e musica ottenuta mediante speciali software, in un connubio artistico che racconta il SALENTO d’inverno. Fuochi danzanti che faranno vibrare gli spettatori in piazza Tito Schipa. 

Ad un anno di distanza dalla sigla del protocollo d’intesa tra le due Fondazioni, spiega Massimo Manera Presidente della Fondazione La Notte della Taranta, chiudiamo in bellezza a Novoli il primo ciclo artistico che ha permesso di avviare un dialogo permanente tra le due manifestazioni, ritenute catalizzatori di interesse turistico-culturale in una logica di glocalizzazione quale fusione di opportunità globali e interessi locali nelle strategie di sviluppo dell’area salentina”.

Saranno i danzatori de La Notte della Taranta ad aprire l’atteso spettacolo dell’accensione. Sul palco naturale, ai piedi del grande falò, balleranno Piero Balsamo, Andrea Caracuta, Davide Monaco, Fabrizio Ricchiello, Stefano Campagna, Sara Colonna, Laura De Ronzo, Laura Boccadamo, Lucia Scarabino, Anna Donadei, Stella Temperanza, e i ballerini professionisti Fabiana Serrone, Giulia Pesce, Marta Foti, Lucia Panico, Francesco Bax, Lorenzo D’Aurelio e Cosimo Bianco. 

 

SERVIZI

Cerchi un posto dove dormire?

Il festival itinerante de La Notte della Taranta è anche un’occasione imperdibile per poter scoprire le bellezze mozzafiato del Salento.

Se avete bisogno di un soggiorno temporaneo durante il festival è a vostra disposizione il motore di ricerca di trivago.

Su trivago potrete trovare infatti un vasto elenco di hotel e B&B tra cui scegliere, con anche la possibilità di filtrare i risultati per numero di stelle, valutazione utente, range di prezzo e dimensioni dell´hotel!

Qualche esempio?

In vista della tappa di Lecce l´hotel Delle Palme potrebbe essere la scelta giusta (83/100 su trivago)

così come l´Hotel con appartamenti Borgoterra (qui la scheda). La Notte della Taranta vi aspetta!

TRIVAGO

Risparmia fino al 78% su trivago
trivago.it

COME RAGGIUNGERCI

Anche quest’anno sarà attivato il servizio di trasporti pubblici speciale per chi non dispone di un mezzo proprio. I primi treni e i primi autobus diretti a Melpignano, in occasione del Concertone finale del 27 agosto, partiranno dai comuni di Lecce, Nardò, Otranto, Maglie, Poggiardo, Tricase, San Foca, Sannicola, Gallipoli e Posto Ross. Con corse di andata e ritorno che si ripeteranno per tutta la notte fino alle 8.00 del mattino di domenica 28 agosto.
 
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo