orchestra popolare rai 5  

LOGHI_2018_01.pngLOGHI_2018_02.pngLOGHI_2018_03.pngLOGHI_2018_04.pngLOGHI_2018_05.pngLOGHI_2018_06.pngLOGHI_2018_07.pngLOGHI_2018_08.pngLOGHI_2018_09.pngLOGHI_2018_10.pngLOGHI_2018_11.pngLOGHI_2018_12.pngLOGHI_2018_13.pngLOGHI_2018_14.pngLOGHI_2018_15.pngLOGHI_2018_16.pngLOGHI_2018_17.pngLOGHI_2018_18.pngLOGHI_2018_19.jpg

Il borgo racconta

Nelle notti itineranti del Festival i borghi antichi sveleranno la loro bellezza nella sezione Borgo Racconta con un appuntamento speciale il 10 agosto a Acaya (Vernole):  la lectio magistralis dello storico dell’arte Philippe Daverio sul tema “La Puglia internazionale delle Crociate. Cavalieri e dame del Castello di Giangiacomo di Acaya”.

I visitatori avranno inoltre  la possibilità di conoscere storie e leggende attraverso le visite guidate curate dall’Università del Salento a Nardò, Alessano e Martano e attraverso il teatro con L’età dell’olio e della pietra a cura di Cantieri teatrali Koreja, viaggio alla scoperta dei frantoi ipogei di Martignano e Sternatia, e Macarìa soletana a cura di Artetikaalla scoperta della leggenda del campanile di Soleto e del mago Tafuri.

 

Lunedì 6 agosto - Nardò

Visita guidata per il centro storico a cura dell'Università del Salento

Ritrovo alle ore 19,00 in Piazza Salandra.

 

Venerdì 10 agosto - Acaya

La puglia internazionale delle crociate. Cavalieri e dame del Castello di Giangiacomo di Acaya.

Lectio magistralis di PHILIPPE DAVERIO.

Piazza Castello alle ore 19,30

Prenotazione obbligatoria.

 

Domenica 12 agosto - Calimera

Visita guidata nella Chiesa San Vito a cura del Museo della Civiltà Contadina.

Partenza da Piazza dell'Immacolata alle ore 19,30.

 

Lunedì 13 agosto - Alessano

Visita guidata per il centro storico a cura dell'Università del Salento.

Ritrovo alle ore 19,00 sul sagrato della Chiesa matrice del S.S. Salvatore.

 

Venerdì 17 agosto - Galatina

Visita guidata nella Basilica di Santa Caterina a cura di Archeoclub Terra d'Arneo.

Dalle ore 17,00 alle ore 19,00 e dalle ore 20,00 alle ore 21,00.

 

Sabato 18 agosto - Castrignano de' Greci

Incontro con Luigi Cinque

Palazzo Baronale de Gualtieris, ore 21:00.

 

Domenica 19 agosto - Soleto

Macarìa Soletana.

Visita guidata teatralizzata nel centro storico alla scoperta della leggenda del campanile e di Matteo Tafuri. A cura di ARTETECA.

Piazza Cattedrale alle ore 20,00.

Macarìa soletana è una performance scritta e diretta da Concita Brunetti per il Festival Notte della Taranta. Macarìa soletana nasce dall’idea che la storia dei territori è fatta di personaggi e leggende, che nel caso di Soleto, città di macari e macarie, si incarnano nella figura di Matteo Tafuri, medico e filosofo, ingegno versatile che viaggiò molto prima di ritirarsi nel suo paese natio, dove il "Socrate di Soleto", vide oscurata la sua grande fama di intellettuale e studioso a causa di ingiurie e maldicenze che lo facevano stregone, mago e astrologo. “HUMILE SO ET HUMILTA' ME BASTA. DRAGON DIVENTARO' SE ALCUN ME TASTA”.Con quest'iscrizione Matteo Tafuri esprimeva e manifestava ai cittadini, e a chiunque passasse dalla sua dimora, la sua mite natura caratteriale, minacciando al contempo, ironicamente, di diventare, se pungolato, un dragone, attraverso alchimia e magia. Ma il binomio Soleto e magia non è esplicitato solo dal Tafuri, qui streghe e diavoli si diedero convegno anche per la costruzione del campanile, simbolo principe della città.  Con questa performance, a cura dell’Associazione Arteteca, sarà possibile scoprire Soleto e i suoi misteri.

 

Lunedì 20 agosto - Martignano

L'età dell'Olio e della Pietra.

Visita teatralizzata al frantoio ipogeo. Uno spettacolo di Koreja. Regia di Salvatore Tramacere.

Palazzo Palmieri alle ore 20,00.

È uno spettacolo dei Cantieri Teatrali Koreja, centro di produzione teatrale salentino, con la regia di Salvatore Tramacere, drammaturgia di Paolo Pagliani e con Giovanni De Monte. Lo spettacolo intende far scoprire ai visitatori gli aspetti tecnologici, architettonici, simbolici e storici dei frantoi ipogei del Salento.  All’ingresso ogni visitatore indossa una cuffia wireless attraverso cui è possibile ascoltare ricostruzioni sonore dell'attività che si svolgeva nel frantoio accompagnate da musiche e voci narranti. Parlano i trappetari, gli operai componenti la ciurma, che lavoravano nel trappeto; parla il “nachiro”, il comandante della ciurma, il nocchiero che conduceva la navigazione nel mare d'olio; ma parlano anche baroni, marchesi, architetti e ispettori ASL.  A dialogare con queste voci e guidare il gruppo di visitatori, un attore, che interpreta il ruolo che nei frantoi era affidato al più giovane: il garzone.  La performance è un modo innovativo di fruizione di spazi legati alla tradizione. Il visitatore/spettatore non è più un semplice osservatore ma partecipa ad un'esperienza sensoriale in una sorta di realtà alterata dall'interazione tra il luogo, l'attore e i suoni in cuffia. Al termine della visita è possibile degustare l’olio del territorio in collaborazione con produttori locali.

Lo spettacolo dura 25'. Sono previste 3 repliche per un massimo di 15 spettatori. Posti limitati, prenotazione obbligatoria.

 

Martedì 21 agosto - Sternatia

L'età dell'Olio e della Pietra.

Visita teatralizzata al frantoio ipogeo. Uno spettacolo di Koreja. Regia di Salvatore Tramacere.

Frantoio Ipogeo di Porta Filìa alle ore 20,00.

È uno spettacolo dei Cantieri Teatrali Koreja, centro di produzione teatrale salentino, con la regia di Salvatore Tramacere, drammaturgia di Paolo Pagliani e con Giovanni De Monte. Lo spettacolo intende far scoprire ai visitatori gli aspetti tecnologici, architettonici, simbolici e storici dei frantoi ipogei del Salento.  All’ingresso ogni visitatore indossa una cuffia wireless attraverso cui è possibile ascoltare ricostruzioni sonore dell'attività che si svolgeva nel frantoio accompagnate da musiche e voci narranti. Parlano i trappetari, gli operai componenti la ciurma, che lavoravano nel trappeto; parla il “nachiro”, il comandante della ciurma, il nocchiero che conduceva la navigazione nel mare d'olio; ma parlano anche baroni, marchesi, architetti e ispettori ASL.  A dialogare con queste voci e guidare il gruppo di visitatori, un attore, che interpreta il ruolo che nei frantoi era affidato al più giovane: il garzone.  La performance è un modo innovativo di fruizione di spazi legati alla tradizione. Il visitatore/spettatore non è più un semplice osservatore ma partecipa ad un'esperienza sensoriale in una sorta di realtà alterata dall'interazione tra il luogo, l'attore e i suoni in cuffia. Al termine della visita è possibile degustare l’olio del territorio in collaborazione con produttori locali.

Lo spettacolo dura 25'. Sono previste 3 repliche per un massimo di 15 spettatori. Posti limitati, prenotazione obbligatoria.

 

Giovedì 23 agosto - Martano

Visita guidata per il centro storico a cura dell'Università del Salento.

Ritrovo alle ore 19,00 al Convento dei Domenicani.

 

 

Altro in questa categoria: « Laboratori Mostre »

CONTATTI

Fondazione la Notte della Taranta

via Dafni 11

73020, Melpignano (LE)

Tel: 0836439008

 

 

Press office

Gabriella Della Monaca

Resp.Comunicazione Fondazione Notte della Taranta

Cell. 320 1497626

nottedellatarantapress@gmail.com

gabdellamonaca@gmail.com

parkforfun

Ufficio stampa Ndt

Cecilia Leo

Cell 333 9287849

nottedellatarantapress@gmail.com

cecilialeo79@gmail.com

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo