orchestra popolare 

LOGHI_2018_01.1_1.pngLOGHI_2018_01.2.pngLOGHI_2018_02.1.pngLOGHI_2018_02.2.pngLOGHI_2018_02.4.pngLOGHI_2018_02.pngLOGHI_2018_03.2.pngLOGHI_2018_03.3.pngLOGHI_2018_03.4.pngLOGHI_2018_03.5.pngLOGHI_2018_03.6.pngLOGHI_2018_03.7.pngLOGHI_2018_03.8.pngLOGHI_2018_03.9.pngLOGHI_2018_04.3.pngLOGHI_2018_04.4.pngLOGHI_2018_04.5.pngLOGHI_2018_04.6_1.pngLOGHI_2018_04.7.pngLOGHI_2018_04.8.pngLOGHI_2018_05.1.pngLOGHI_2018_05.1_2.pngLOGHI_2018_05.1_5.pngLOGHI_2018_05.5.pngLOGHI_2018_05.6.pngLOGHI_2018_06.2.pngLOGHI_2018_06.3.pngLOGHI_2018_06.5.pngLOGHI_2018_06.7.pngLOGHI_2018_06.8.pngLOGHI_2018_07.1.pngLOGHI_2018_07.2.pngLOGHI_2018_07.3.pngLOGHI_2018_07.4.pngLOGHI_2018_08.1.pngLOGHI_2018_08.1_1.pngLOGHI_2018_08.3_1.pngLOGHI_2018_08.7.pngLOGHI_2018_08.8.pngLOGHI_2018_08.8_1.pngLOGHI_2018_08.8_4.pngLOGHI_2018_08.8_5.pngLOGHI_2018_08.8_8.pngLOGHI_2018_09.1.pngLOGHI_2018_09.2.png

17 agosto - Galatina

H. 19.00 - LABORATORIO DI PIZZICA E TAMBURELLO | Piazza Dante

***

H. 19.00 - IL BORGO RACCONTA | Piazza Orsini

Visita guidata alla Basilica di Santa Caterina d'Alessandria a cura di ArcheoClub Terra d'Arneo.

***

H. 20.00 - MOSTRE | Convento delle Clarisse

De Martino 60. La mitica estate del '59. Il luogo del culto, Galatina, San Paolo, Tarantismo e dintorni.

Racconto di un libro: "La terra del rimorso" con Paolo Apolito e Stefano de Matteis.

Menadi Danzanti a cura di Kurumuny e Polo Bibliomuseale.

***

H. 21.00 - CONCERTO ALTRA TELA | Piazza Galluccio

Accipiter

Gli Accipiter sono un gruppo di giovani musicisti che si propone di portare in giro spettacoli in cui le musiche tradizionali del Sud vengono contaminate da influenze più moderne. Un folk-pop-funk con melodie accattivanti, ritmi aggressivi e testi ritmici che si fondono in un tutt’uno. La voce di Michela Labbate, dal timbro intenso e poetico, le melodie ipnotiche della fisarmonica e dell’organetto del virtuoso Domenico Piliero, i ritmi travolgenti di Domenico Dimilta “Terremoto”, interprete della tammorra, il basso energico di Franky “Psycho” Damato, il mandolino e i flauti di Domenico “The Joker” Imperatore, poliedrico strumentista, le percussioni incalzanti di Giovanni “The Snake” Guarino, l’incedere delle cornici di Graziano “Grà” Lamarra, anima tarantata, la sinergia tra chitarra e voce di “Pietro Pietro” Varvarito” e la danza della “Libellula Nera” Sara Colucci, creano uno spettacolo coinvolgente che punta ad una corrispondenza di sensi tra il pubblico e ciò che succede sul palco.

***

H. 22.00 - DANZA. PIZZICA IN SCENA | Castello Castriota Skanderberg

***

H.22.30 - CONCERTO RAGNATELA | Piazza Dante

Orchestra del Liceo scientifico "Leonardo Da Vinci" di Maglie

L’orchestra del liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Maglie nasce dalla convinzione che la musica sviluppi nei ragazzi creatività e armonia, responsabilità e partecipazione. La musica come lezione di vita, unica e irripetibile. Nata nel 2011, da una idea della dirigente scolastica Annamaria Corrado e del professore Massimiliano Cananà, l’orchestra è composta da 48 elementi che suonano classici rivisitati, spaziando tra i generi più disparati. La fusione dei generi e delle specialità ha creato un tutto armonico e una versatilità musicale che ha avuto la possibilità di mettersi in mostra su diversi palcoscenici, dalle piazze del Salento fino al palazzo di Giustizia e alla Scuola di Cavalleria, culminando con un’esibizione in piazza S. Pietro al cospetto di Sua Santità Papa Francesco.Il progetto mette in campo un confronto continuo tra modernità e radici, cultura dei libri e cultura dei sensi, dal quale i ne escono più forti, consapevoli e preparati. In questa occasione l’Orchestra si cimenta con il repertorio musicale salentino, “contaminandolo” con i timbri del proprio organico. La musica cosiddetta colta e la tradizione popolare, trasfuse in note accanto alle sonorità rock e pop, diventano ritmo appassionato ma anche esercizio continuo disciplinato, quasi una colonna sonora per una delicata fase della vita, quella dell’adolescenza.I 48 giovani musicisti saranno diretti eccezionalmente dal maestro Armando Ciardo, docente di violino, che ha collaborato negli anni con Aldo Ciccolini, Uto Ughi, Luis Bacalov, Lucio Dalla e i Negramaro.

Antonio Castrignanò Taranta Sounds & Sona Jobarteh

Antonio Castrignanò, musicista salentino, ama sperimentare continuamente nuove sonorità e linguaggi di comunicazione: musicale, culturale e umano. Antonio Castrignanò (voce, tamburo, mandola) sarà accompagnato da Rocco Nigro (fisarmonica) Gianluca Longo (mandola e mandolino) Luigi Marra (violino e voce) Giuseppe Spedicato (basso) Maurizio Pellizzari (chitarra elettrica) Gianni Gelao (fiati) Davide Chiarelli (batteria e percussioni). Antonio e i suoi musicisti ospiteranno Sona Jobarteh, la prima donna proveniente da famiglia “Griot” a suonare da professionista la Kora, strumento tradizionale dell’Africa. Insieme accompagneranno il pubblico in un percorso musicale con note intime che si alterneranno al ritmo travolgente della pizzica.

 

Ultima modifica ilMercoledì, 07 Agosto 2019 12:46

CONTATTI

Fondazione la Notte della Taranta

via Dafni 11

73020, Melpignano (LE)

Tel: 0836439008

 

 

Press office

nottedellatarantapress@gmail.com

 

 

 

 

parkforfun

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo