orchestra popolare 

LOGHI_2018_01.1_1.pngLOGHI_2018_01.2.pngLOGHI_2018_02.1.pngLOGHI_2018_02.2.pngLOGHI_2018_02.4.pngLOGHI_2018_02.pngLOGHI_2018_03.2.pngLOGHI_2018_03.3.pngLOGHI_2018_03.4.pngLOGHI_2018_03.5.pngLOGHI_2018_03.6.pngLOGHI_2018_03.7.pngLOGHI_2018_03.8.pngLOGHI_2018_03.9.pngLOGHI_2018_04.3.pngLOGHI_2018_04.4.pngLOGHI_2018_04.5.pngLOGHI_2018_04.6_1.pngLOGHI_2018_04.7.pngLOGHI_2018_04.8.pngLOGHI_2018_05.1.pngLOGHI_2018_05.1_2.pngLOGHI_2018_05.1_5.pngLOGHI_2018_05.5.pngLOGHI_2018_05.6.pngLOGHI_2018_06.2.pngLOGHI_2018_06.3.pngLOGHI_2018_06.5.pngLOGHI_2018_06.7.pngLOGHI_2018_06.8.pngLOGHI_2018_07.1.pngLOGHI_2018_07.2.pngLOGHI_2018_07.3.pngLOGHI_2018_07.4.pngLOGHI_2018_08.1.pngLOGHI_2018_08.1_1.pngLOGHI_2018_08.3_1.pngLOGHI_2018_08.7.pngLOGHI_2018_08.8.pngLOGHI_2018_08.8_1.pngLOGHI_2018_08.8_4.pngLOGHI_2018_08.8_5.pngLOGHI_2018_08.8_8.pngLOGHI_2018_09.1.pngLOGHI_2018_09.2.png

21 agosto - Sternatia

H. 19.00 - MOSTRE | Palazzo Comunale

De Martino 60. La mitica estate del '59. Il luogo del culto, Galatina, San Paolo, Tarantismo e dintorni.

Menadi Danzanti e Proiezione di filmati e documentari sul tarantismo a cura di Kurumuny e Polo Bibliomuseale.

***

H. 19.00 - IL BORGO RACCONTA | Piazza Umberto I

Visita guidata nel centro storico di Sternatia a cura dell'Università del Salento.

***

H. 21.00 - CONCERTO ALTRA TELA | Piazza Castello

Peppe Barra

Peppe Barra ha fatto della versalità la sua cifra stilistica, passando dal teatro alla musica, dalla tradizione napoletana alle sonorità contemporanee rimanendo fedele alla magia e al folclore che caratterizzano ogni suo lavoro. Romano di nascita, procidano d’adozione e napoletano d’anima, Barra sarà a Sternatia il 21 agosto per il Festival itinerante de La Notte della Taranta. Sarà sul palco con Paolo Del Vecchio, chitarra e mandolino; Luca Urciuolo, pianoforte e fisarmonica;  Ivan Lacagnina, percussioni; Sasà Pelosi, basso acustico e Giorgio Mellone al violoncello.Custode del patrimonio culturale partenopeo, Barra ci conduce in un percorso che traccia le linee fondamentali della tradizione etnico musicale del sud Italia ed in particolare quella partenopea.

Tutto richiama e ritorna a Napoli, da Tammuriata Nera a No woman no cry. Ripercorrendo i temi classici del suo repertorio l’amore, le passioni, gli  struggimenti e naturalmente la vita e la morte. Sempre in bilico tra il realismo e la scanzonatura poetica. Voce e dialetto sono gli strumenti principali del suo lavoro. La sua voce gli consente di raggiungere in scena risultati mirabili, con il sostegno di musicisti straordinari che da lungo tempo sono i suoi compagni di viaggio. Personaggio sempre autentico, nella vita e sulla scena, artista puro, trasmette al suo pubblico un magma incandescente di emozioni dalla risata più sonora alla commozione inaspettata.

***

H.22.00 - CONCERTO RAGNATELA | Largo Osanna

Fonarà

Innalzare un canto ad alta voce per raggiungere le orecchie di tutti, risvegliando il sentimento ancestrale di tradizione che ognuno di noi conserva tra le pieghe dei ricordi. Nasce con questo intento il progetto artistico dei Fonarà (in grìco: ad alta voce) gruppo di musica popolare grìco-salentina, la cui peculiarità è quella di scrivere parole nuove sulle basi musicali che appartengono ai ricordi di molti salentini, poiché eseguite dinanzi ad un caminetto o nelle corti d’estate dai propri nonni. Il gruppo originario di Corigliano d’Otranto è composto da Andrea Deta (voce e tamburello) Marco Garrapa (tamburello), Luca Giannoccolo (chitarra). Nei loro concerti i canti della tradizione salentina si vestono di una nuova ritmica il cui tempo è battuto da Marco Garrapa componente dell’Orchestra popolare de La Notte della Taranta.

Nuova Compagnia di canto popolare

La Nuova Compagnia di Canto Popolare propone il progetto “Anima di Terra Tour”, uno spettacolo musicale composto dai brani della tradizione e della terra campana. La NCCP è oggi guidata da due dei suoi componenti storici, Fausta Vetere (voce e chitarra) e Corrado Sfogli (strumenti a corda, chitarra, chitarra battente, bouzouki, mandoloncello, mandola). Con loro Carmine Bruno (percussioni) Gianni Lamagna (voce e chitarra) Michele Signore  (violino, lira pontiaca, mandoloncello) Marino Sorrentino (strumenti a fiato: flauto, ciaramella, zampogna, tromba) Pasquale Ziccardi (voce e basso). La NCCP ha una storia lunga sessanta anni nei quali ha portato in scena e sui palcoscenici internazionali la grande tradizione della musica campana. Costituita alla fine degli anni ‘60 dai musicisti napoletani Eugenio Bennato, Carlo D’Angiò, Roberto De Simone e Giovanni Mauriello ai quali successivamente si unirono Peppe Barra, Patrizio Trampetti, Fausta Vetere e Nunzio Areni, oggi trasmettono i suoni della loro regione, la Campania.

 

Ultima modifica ilMercoledì, 21 Agosto 2019 10:44

CONTATTI

Fondazione la Notte della Taranta

Via della Libertà, 66 (Ex Convento dei Padri Agostiniani)

73020, Melpignano (LE)

Tel: 0836439008

 

 

Press office

nottedellatarantapress@gmail.com

 

 

 

 

parkforfun

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo