orchestra popolare rai 5  

LOGHI_2018_01.pngLOGHI_2018_02.pngLOGHI_2018_03.pngLOGHI_2018_04.pngLOGHI_2018_05.pngLOGHI_2018_06.pngLOGHI_2018_07.pngLOGHI_2018_08.pngLOGHI_2018_09.pngLOGHI_2018_10.pngLOGHI_2018_11.pngLOGHI_2018_12.pngLOGHI_2018_13.pngLOGHI_2018_14.pngLOGHI_2018_15.pngLOGHI_2018_16.pngLOGHI_2018_17.pngLOGHI_2018_18.pngLOGHI_2018_19.pngLOGHI_2018_20.pngLOGHI_2018_21.png

NOTTE DELLA TARANTA, SUL PALCO 40 METRI DI LUMINARIE

Saranno le luminarie di MarianoLight ad impreziosire il maestoso palco de La Notte della Taranta e rendere la lunga notte del Concertone di Melpignano una festa popolare aperta a tutti.

Le tradizionali luci che caratterizzano le ricorrenze del Salento sono la scenografia scelta per il ventennale della manifestazione per accogliere il pubblico nella magica atmosfera dei paesi in festa tra luminarie, i suoni dell'Orchestra, le voci che si incontrano. Il palco si fa imponente cassa armonica che ospiterà tutti i musicisti dell’Orchestra popolare de La Notte della Taranta, il Corpo di ballo e gli ospiti del Concertone finale del 26 agosto.  

La struttura realizzata dagli artigiani “maestri paratori” è di forma semicircolare,  gli archi montati sul palco coprono una superficie di 40 metri e raggiungono un’altezza di 14 metri, 19mila lampade a led di colore blu e bianco caldo accenderanno la lunga notte di Melpignano. Il progetto è stato ideato da Lucio Mariano in collaborazione con il regista e coreografo Luciano Cannito.

I colori scelti, luci blu, bianco caldo e bianco freddo riprendono tutta la grafica dell'edizione 2017. Blu come mare e cielo del Salento che si incontrano all'orizzonte. Un orizzonte aperto senza confini e senza chiusure che abbraccia i popoli del Mediterraneo. Anche il tipo di  decorazione delle luminarie è una delle più tradizionali,  al fine di proporre un’atmosfera  suggestiva, ma particolarmente legata alla tradizione di questa terra. Oltre ai telai semicircolari allestiti  sul retro della struttura, sul fronte palco è stata realizzata una cornice, sempre con lampadine a led degli stessi colori che delineerà il palco. L’effetto scenico in questo caso, sarà quello di un quadro  che si apre alla tradizione e che permetterà al pubblico presente nel piazzale antistante l’ex convento degli Agostiniani di immergersi in una tipica festa popolare e nei suoi giochi di luci. Sei tecnici qualificati della storica ditta di luminarie di  Mariano Light,  hanno  realizzato in 11 giorni queste sculture di luci nella sede dell’azienda  a Corigliano d’Otranto.

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it.

I understand