News

CONCERTO DE "LA NOTTE DELLA TARANTA" al 39° CONVEGNO NAZIONALE CARITAS DIOCESANE

Al 39° Convegno Nazionale delle CARITAS diocesane

TARANTA SOLIDALE

concerto de

Orchestra Popolare La Notte della Taranta

29 marzo, Castellaneta Marina (TA),  Calanè Village  ore 20.30


L’Orchestra Popolare La Notte della Taranta sarà ospite del 39° convegno nazionale delle Caritas diocesane in programma a Castellaneta Marina.
600 operatori delle 200 Caritas diocesane e di Caritas italiana, chiamati ad una riflessione sullo sviluppo umano integrale e sul nuovo Dicastero istituito da Papa Francesco, mercoledì 29 marzo alle 20.30, conosceranno il progetto Taranta Solidale voluto dalla Fondazione La Notte della Taranta nel 2016.

Un modello di sponsorizzazione etica che attraverso l’utilizzo di un marchio di grande valore culturale, come quello de La Notte della Taranta,  ha permesso di portare un aiuto concreto e visibile alle persone in difficoltà.

Grazie alla collaborazione con le aziende sponsor dell’evento, nel 2016 Taranta solidale ha consegnato alla Caritas di Otranto la fornitura per tre mesi di alimenti di prima necessità (latte e pasta) destinati alle famiglie, agli immigrati, ai minori non accompagnati.
 

“Ad agosto dello scorso anno, nei giorni in cui eravamo impegnati con la consegna di latte e pasta alla Caritas di Otranto, Papa Francesco istituiva il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale per favorire il rispetto della dignità di ogni persona. Crediamo fortemente nel progetto Taranta Solidale, spiega il Presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera, e  ci impegniamo a proseguire il percorso avviato consapevoli del valore della carità e della straordinaria capacità della musica di costruire reti solidali”.

Repertorio carico di ritmo e poesia quello che sarà proposto dall’Orchestra Popolare diretta dal maestro Daniele Durante. Ad interpretare i brani della tradizione popolare salentina ci saranno Antonio Amato, Enza Pagliara e Luigi Marra accompagnati dai musicisti dell’Orchestra:  Nico Berardi – fiati,   Roberto Chiga – tamburello, Valerio Combass Bruno – basso,  Carlo Canaglia De Pascali – tamburello, Roberto Gemma – fisarmonica, Gianluca Longo – mandola,  Antonio Marra – batteria,  Alessandro Monteduro – percussioni  e Attilio Turrisi - chitarra battente.  Danzeranno la pizzica Laura Boccadamo e Laura De Ronzo.

LA NOTTE DELLA TARANTA E SUD SOUND SYSTEM - ANTEPRIMA LIVE A SAN CASSIANO - 18 marzo, ore 21.30

LA NOTTE DELLA TARANTA

FEAT

SUD SOUND SYSTEM

ANTEPRIMA LIVE A SAN CASSIANO (LE)

Sabato 18 marzo, ore 21.30

L’incontro tra musica popolare e raggamuffin nel nuovo progetto della Fondazione

Anteprima live per l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta e i Sud Sound System, insieme sul palco in un esclusivo show in programma sabato 18 marzo a San Cassiano (LE).

Un progetto, curato dal direttore artistico della Fondazione Daniele Durante, che mette insieme pizzica e raggamuffin.

Le due realtà musicali che hanno caratterizzato il panorama sonoro salentino negli ultimi 30 anni, si incontrano nella festa popolare legata all’antica tradizione delle Tavole di San Giuseppe.

Un repertorio “esplosivo”: 25 brani tra i più amati dal pubblico interpretati dalle voci dell’Orchestra Popolare Antonio Amato, Antonio Catrignanò, Giancarlo Paglialunga, Alessandra Caiulo ed Enza Pagliara. L’inconfondibile sonorità dei Sud Sound System arriverà su:   La quistione meridionale, Ncete na caruseddha, La cardilleddhra, Lu rusciu de lu mare, Pizzica di Copertino, Te sira, La zamara, L’acqua de la funtana, Lu zinzale, Rotulì rotulà e nel gran finale con Kalinifta. 

Solo tamburelli e basso per l’arrangiamento inedito de “Le radici ca tieni” in versione “pizzicata”. Non mancheranno Beddra Carusa e Casa Mia.

Diretti da Daniele Durante sul palco ci saranno i  musicisti Antonio Chiga (tamburello), Alessandro Monteduro (percussioni), Antonio Marra (batteria),  Valerio Bruno (basso), Gianluca Longo (mandola),  Nico Beradi (fiati), Roberto Gemma (fisarmonica), Attilio Turrisi (chitarra battente). A ballare la pizzica i danzatori: Pietro Balsamo, Fabrizio Ricchiello, Anna Donadei e Stella Temperanza.
Finalmente coroniamo uno dei sogni della nostra vita artistica, spiega Nando Blasi dei Sud Sound System, quello di suonare con l’Orchestra Popolare de La Notte della Taranta e con il maestro Daniele Durante. Il Concerto di San Cassiano rappresenta un felice ritorno alle origini, un ritorno alla fine degli anni 80, quando Don Rico cantava con Uccio Aloisi mentre la nostra terra viveva l’isolamento geografico ma non culturale.

E’ un concerto di riscatto: in un momento in cui la musica è celebrata solo negli sudi televisivi noi torniamo nelle piazze a stretto contatto con il pubblico dei tarantati. Ognuno di noi vuole migliorare la vita e la catarsi indotta dalla Taranta è sempre la stessa. Musica e danza ma soprattutto la condivisione del rito aiutano a riconoscere prima e a superare poi i mali del nostro tempo”.

 La comunità di San Cassiano si ritroverà sabato 18 marzo per l’accensione della focara di San Giuseppe, costruita con le fascine d’olivo per salutare l’inverno.
Un rito antico che è anche percorso di condivisione del cibo. I piatti si distribuiscono casa per casa nei rioni “Cuccuascia”, “Zona”, “Scazzamurreddhu” e “Paduli” fino alla rappresentazione della grande Tavola di San Giuseppe curata dal Circolo delle Donne.

“Il Concerto unico della Notte della Taranta con i Sud Sound System, rappresenta la giusta colonna sonora per le Tavole di San Giuseppe, la festa popolare  che coinvolge tutti i cittadini dei paesi dell’entroterra otrantino, spiega il sindaco di San Cassiano Gabriele Petracca. E’ un appuntamento di grande valore solidale. Nessuno resta escluso dalla Tavole e come avveniva in passato la “massa”, tipico piatto della festa, è il simbolo della comunità che non dimentica i più deboli.  Offriamo ai visitatori la possibilità di compiere un viaggio autentico tra tradizione, enogastronomia e musica del nostro Salento”.

Fondazione La Notte della Taranta

via Dafni, 11 Melpignano (Le)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FUECU colonna sonora della Focara 2017

Sarà il ritmo della pizzica del brano FUECU e il Corpo di Ballo de La Notte della Taranta ad “accendere” la Focara di Novoli, il grande falò simbolo dell’inverno di Puglia. 

Scritto da Daniele Durante ed eseguito dall’Orchestra Popolare per la prima volta sul palco di Melpignano nell’agosto del 2016, il ritmo di FUECU scandirà la spettacolare accensione del fuoco lunedì’ 16 gennaio alle 20.00.

Il brano nasce dall’idea delle fiamme che si incrociano e che divampano, una composizione musicale, il spiega il direttore artistico Durante, che racchiude molti temi musicali, come piccoli fuochi convergono in un ritmo progressivo nel grande falò, come la Focara composta da centinaia di fascine di vite. Una linea di fuoco su una melodia più tradizionale che raccoglie tutte le altre e le fa diventare un fuoco votivo sul ritmo della pizzica”. A interpretare l’originale pezzo musicale i danzatori del Corpo di Ballo de La Notte della Taranta su coreografia di Fabrizio Mainini. “Ho voluto seguire l’idea che ha motivato Daniele Durante nella scrittura delle note, il fuoco è rappresentato in tutte le sue forme, i ballerini professionisti sono le fiamme mentre i ballerini popolari la passione alimentata dal fuoco. Sulla scena abbiamo creato una focara immaginaria intorno alla quale i danzatori formano una comunità che attraverso il fuoco sprigiona energia e sentimento”. 

Fuecu sarà dunque la colonna sonora della Focara 2017. Lo spettacolo pirotecnico, a cura della ditta Angelo Mega di Scorrano, permetterà di coniugare la forza e i colori dei fuochi d’artificio al potente ritmo del tamburello, in un affascinante performance artistica. Un’armonizzazione tra fuoco e musica ottenuta mediante speciali software, in un connubio artistico che racconta il SALENTO d’inverno. Fuochi danzanti che faranno vibrare gli spettatori in piazza Tito Schipa. 

Ad un anno di distanza dalla sigla del protocollo d’intesa tra le due Fondazioni, spiega Massimo Manera Presidente della Fondazione La Notte della Taranta, chiudiamo in bellezza a Novoli il primo ciclo artistico che ha permesso di avviare un dialogo permanente tra le due manifestazioni, ritenute catalizzatori di interesse turistico-culturale in una logica di glocalizzazione quale fusione di opportunità globali e interessi locali nelle strategie di sviluppo dell’area salentina”.

Saranno i danzatori de La Notte della Taranta ad aprire l’atteso spettacolo dell’accensione. Sul palco naturale, ai piedi del grande falò, balleranno Piero Balsamo, Andrea Caracuta, Davide Monaco, Fabrizio Ricchiello, Stefano Campagna, Sara Colonna, Laura De Ronzo, Laura Boccadamo, Lucia Scarabino, Anna Donadei, Stella Temperanza, e i ballerini professionisti Fabiana Serrone, Giulia Pesce, Marta Foti, Lucia Panico, Francesco Bax, Lorenzo D’Aurelio e Cosimo Bianco. 

 

CAPODANNO GALLIPOLI 2017 con LA NOTTE DELLA TARANTA RAIZ KALIBANDULU

 

Saranno l’Orchestra Popolare la Notte della Taranta, RAIZ e i DJ’s del Parco Gondar gli ospiti d’eccezione del Capodanno 2017 di Gallipoli: un grande concerto gratuito a due passi dal mare con la pizzica protagonista.

Ad aprire la serata, alle 19.00,  ci sarà l’attesa accensione del PUPO di CAPODANNO, un fantoccio di cartapesta opera degli artigiani gallipolini che per tutto il mese di dicembre creano i pupi di San Silvestro.

Sarà la musica de La Notte della Taranta ad aprire l’atteso concerto. Un repertorio ricco di pizziche tutte da ballare e non mancherà l’omaggio alla città jonica con “Aria caddhipulina” interpretata da Antonio Castrignanò. Ed è proprio con le voci dal timbro arcaico di Enza Pagliara, Alessia Tondo, Ninfa Giannuzi, Antonio Amato, Giancarlo Paglialunga e Antonio Castrignanò che RAIZ duetterà in una esibizione irripetibile e unica: un incontro tra la musica del Salento e il suono partenopeo nella notte del Capodanno gallipolino.

Uno spettacolo che continuerà con la presentazione in anteprima del pezzo eseguito dall’Orchestra Popolare nel Concertone di Melpignano e mixato da KALIBANDULU ,  DJ’s del PARCO GONDAR che segna l’avvio della collaborazione tra pubblico e privato, tra Fondazione La Notte della Taranta e Parco Gondar.  Il brano dal titolo La Cardhillera sarà  riproposto  in tutto il tour nazionale  “Party” del Parco Gondar. Il progetto che prende il via a Gallipoli e che apre il ventennale de La Notte della Taranta,  verrà riproposto successivamente coinvolgendo i grandi  DJ’s  del panorama internazionale che torneranno protagonisti nella prossima stagione estiva del Parco Gondar.

Il Capodanno di Gallipoli 2017 è organizzato da Comune di Gallipoli, Fondazione La Notte della Taranta e Parco Gondar.

Si tratta di un progetto che segna l’avvio di un protocollo d’intesa tra pubblico e privato, tra Comune di Gallipoli, Fondazione La Notte della Taranta e Parco Gondar che punta a destagionalizzare il turismo nel Salento, spiega il Sindaco di Gallipoli Stefano Minerva. Diventerà un appuntamento annuale nel calendario invernale della nostra città capace di attrarre un nuovo pubblico.  

Crediamo molto nel percorso avviato con il Parco Gondar di Gallipoli. Nel ventennale del Festival esploriamo nuove connessioni tra linguaggi musicali, aggiunge il Presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera, convinti che il modello di valorizzazione del nostro immenso patrimonio musicale possa essere adottato per creare nuove e stimolanti sinergie”. 

Corso Roma, start ore 19,00

Organizzazione:
Comune di Gallipoli | Fondazione La Notte della Taranta | Parco Gondar

 

 

 

CONCERTO DI CAPODANNO A CATANIA CON CARMEN CONSOLI E LA NOTTE DELLA TARANTA

Carmen Consoli e La Notte della Taranta saranno i protagonisti del Concerto di Capodanno a Catania. Il 31 dicembre in piazza Duomo una nuova versione del Concertone di Melpignano, carico di ritmo e forti emozioni nate dall’incontro tra l’orchestra popolare e la cantante catanese, approda in Sicilia per dare il benvenuto al nuovo anno. 

Carmen Consoli porterà una versione della “Taranta” esclusiva per la notte di Capodanno nella sua amatissima città:  sarà lei stessa, infatti, a interpretare e suonare alcuni brani, senza mai smettere di dirigere l'orchestra. 

Così come nel concerto salentino, anche a Catania sul palco insieme a lei e ai suoi musicisti Elena Guerriero, Massimo Roccaforte, Denis Marino, Claudia della Gatta e Emilia Belfiore ci sarà anche il Direttore artistico de La Notte della Taranta Daniele Durante e i componenti dell’Orchestra Roberto Chiga, Alessandro Monteduro, Luigi Marra, Antonio Marra, Roberto Gemma, Michele Minerva, Nico Berardi, Gianluca Longo, Attilio Turrisi e le voci Ninfa Giannuzzi, Enza Pagliara, Alessia Tondo, Giancarlo Paglialunga e Antonio Amato. A coinvolgere il pubblico siciliano in una grande danza collettiva ci saranno anche le ballerine Anna Donadei, Laura Boccadamo, Moira Cappilli e Stella Temperanza che interpreteranno le vivaci coreografie di pizzica. 

“Una delle signore della canzone italiana - ha detto il Sindaco di Catania Enzo Bianco - torna a reinterpretare nel cuore della sua città questa musica così coinvolgente che affonda le proprie radici nella più autentica tradizione musicale del nostro Meridione. Una musica di grande impatto popolare, perfetta, dunque, per dare il benvenuto al nuovo anno sotto i migliori auspici”.

“Carmen Consoli  è stata la prima artista donna Maestro Concertatore, chiamata a dirigere l’Orchestra Popolare, ha spiegato il Presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera. Con grande passione e dedizione, Carmen ci ha regalato uno spettacolo intenso e unico che farà certamente vibrare anche i suoi concittadini.  Abbiamo accolto con grande entusiasmo la proposta  del Sindaco Bianco che inviteremo alla grande festa per il ventennale del Festival”. 

 

Per raggiungere Catania è attivo il servizio BUSFORFUN

Prenota qui il tuo biglietto: 

 

http://www.busforfun.com/articolo/la-notte-della-taranta

SISMA: IL GRANDE CUORE DEL POPOLO DELLA TARANTA

790MILA EURO RACCOLTI DOPO MEZZANOTTE, CON LA SOLA DIRETTA DI RAI5 DA MELPIGNANO.

54MILA EURO RACCOLTI DAI SALVADANAI DURANTE IL CONCERTONE.

È di 1.665.600 euro la somma totale raccolta sabato sera durante la Notte della Taranta a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto tramite il numero della protezione civile (45500).

In particolare i fondi devoluti dalla mezzanotte di sabato alle tre di domenica, con la sola diretta in corso di Rai5 da Melpignano, ammontano a ben 790.600 euro. 

"Le somme raccolte dagli operatori telefonici, spiegano dalla Protezione Civile, saranno versate, senza alcun ricarico, su un conto infruttifero aperto presso la Tesoreria Centrale dello Stato in favore della Presidenza del Consiglio dei Ministri”. 

Saranno invece consegnati alla Regione Puglia i 54.558 euro raccolti tra i salvadanai dislocati in 7 varchi d’accesso all’area concerto, i cachet degli artisti che hanno deciso di devolvere il compenso della serata,  gli introiti della vendita delle t-shirt ufficiali e di parte dei biglietti dei backstage.  

Loredana Capone: (Assessore Industria turistica e culturale, gestione e valorizzazione dei Beni culturali della Regione Puglia):  "Insieme abbiamo fatto la scelta giusta così uno dei più importanti eventi di Puglia è diventato trampolino nazionale per una maratona di solidarietà che è iniziata lo scorso sabato con il concertone pizzicato ma continuerà con altre piccole e grandi iniziative che da questo hanno tratto stimolo e passione. "La Puglia, unita, per la ricostruzione". Tutti hanno dato una mano sabato, dalla maestra concertatrice Carmen Consoli e gli artisti tutti, al prefetto, al questore, alle forze dell'ordine, agli amministratori, all'esercito di volontari, ai cittadini. Siamo grati a ciascuno di loro perché hanno saputo interpretare con il cuore il vero spirito della pizzica salentina: un ritmo che libera dal dolore e genera speranza. D'altra parte il talento quand'è grande si manifesta così: va oltre la tecnica e produce calore umano". 

Massimo Manera: (Presidente Fondazione La Notte della Taranta): “Sono davvero felice di comunicare che la maratona televisiva de La Notte della Taranta ha raggiunto il cuore di tanti telespettatori. Ringrazio Rai5 per aver rapidamente, insieme a noi, rimodulato la trasmissione, consentendoci di allargare su scala nazionale il messaggio partito dal palco di Melpignano. Ringrazio anche i giovani della Cooperativa di Comunità di Melpignano, i volontari della Fratres regionale e di Melpignano, la Fidas  di Sternatia e il Comitato Festa di Sternatia che hanno in poche ore organizzato la raccolta fondi. La nostra solidarietà continua in favore delle popolazioni colpite dal sisma. Produrremmo il cd della serata il cui ricavato della vendita sarà destinato alla stessa causa e siamo già a lavoro per organizzare il concerto de La Notte della Taranta nel Lazio. Anche in questo caso l’incasso sarà devoluto all’opera di ricostruzione che la Regione Puglia individuerà nei prossimi giorni”.

 

SISMA: NOTTE TARANTA, SETTE SALVADANAI AI VARCHI PER AIUTARE LE POPOLAZIONI CENTRO ITALIA

Emergenza Terremoto. La Puglia per la ricostruzione. Dona qui il tuo contributo. E’ quanto si legge sui sette mega salvadanai che sono stati installati all’ingresso dei varchi di accesso all’area concerto. Tutti i partecipanti al Concertone finale de La Notte della Taranta, che a seguito dei drammatici eventi del Centro Italia si è trasformato in una maratona di solidarietà, potranno lasciare all’interno, un contribuito che sarà destinato dalla Regione  Puglia ad un’opera di ricostruzione di una infrastruttura pubblica andata distrutta durante il violento sisma. I salvadanai sono stati predisposti al varco della Strada provinciale per Maglie, in viale Libertà, via Roma, via Galilei, via Cimitero, via Convento e al varco di ingresso al backstage. Si potrà in questo modo contribuire ad una causa importante. Inoltre durante la diretta su Rai5 che inizierà questa sera alle 22.30, più volte, gli stessi artisti, sensibilizzeranno il pubblico a donare per le zone colpite dal sisma, così come  sui videowall sarà trasmesso costantemente  messaggi per incentivare alle donazioni. Tutti gli artisti hanno deciso di devolvere l’intero cachet della serata  in favore delle popolazioni di Lazio, Marche e Umbria. 

DOMANI LA “MARATONA DELLA TARANTA SOLIDALE’”

CONCERTONE E DIRETTA RAI PER LA GARA DI SOLIDARIETÀ DELLA REGIONE PUGLIA E DELLA FONDAZIONE NOTTE DELLA TARANTA A FAVORE  DELLE COMUNITÀ COLPITE DAL TERREMOTO 

Il concertone della Notte della Taranta si svolgerà domani 27 agosto (con diretta Rai a partire dalle 22.30) a Melpignano, dove sono attese oltre 200 mila persone per quello che è diventato il concertone della solidarietà per le comunità colpite dal terremoto. Tutti gli artisti coinvolti devolveranno l’intero cachet della serata al progetto “La Puglia per la ricostruzione” messo in campo dalla Regione Puglia e annunciato ieri. L'obiettivo è avviare una raccolta fondi che proseguirà anche oltre la serata di domani, destinata alla ricostruzione di una infrastruttura pubblica nelle zone colpite dal sisma. Sarà prodotto un CD della serata; i proventi della vendita del quale saranno destinati al progetto della Regione. Il concerto rappresenterà un profondo momento di riflessione e partecipazione al dramma che vivono le popolazioni del centro Italia. La manifestazione prenderà avvio con un appello dei sindaci della Grecìa Salentina a versare un contributo economico nei grandi salvadanai presenti ad ogni varco di accesso all'area del concerto stesso. Carmen Consoli e tutti gli ospiti (Fiorella Mannoia, Lisa Fischer, Buika, Nada e Tosca) ribadiranno nel corso del concertone lo spirito solidaristico della manifestazione, invitando il pubblico in piazza e a casa a contribuire con una donazione al progetto solidale. Tutto il concerto quindi rappresenterà un ponte ideale tra la Puglia e il Centro Italia attraverso il quale veicolare un messaggio di solidarietà e speranza. Tra i primi messaggi a giungere agli organizzatori quello del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi. “Sono commosso – ha detto - per l’affetto che la Puglia ci sta dimostrando. Tutto questo è la testimonianza che questo Paese quando vuole sa essere coeso e unito. Grazie Puglia!”

“E’ venuto spontaneo a tutti, artisti, direttore artistici, orchestra, corpo di ballo devolvere il cachet della serata alle popolazioni colpite dal sisma. E’ infatti l’occasione più concreta per fornire un aiuto fattivo per le popolazioni del Centro Italia. E’ la prima grande maratona di solidarietà  a pochi giorni dal sisma ed è ua gara che continuerà anche nei prossimi mesi attraverso la promozione del Cd il cui ricavato andrà interamente a questo progetto. Siamo sicuro ce il pubblico sensibile e affezionato che segue da anni la Notte della Taranta saprà dimostrare in questa occasione il grande cuore.” Lo afferma Massimo Manera, presidente della Fondazione La Notte della Taranta. 

SISMA: SINDACO AMATRICE, GRAZIE PUGLIA! DOMANI MARATONA SOLIDARIETA’ A NOTTE TARANTA

“Sono commosso per l’affetto che la Puglia ci sta dimostrando. Tutto questo è la testimonianza che questo Paese quando vuole sa essere coeso e unito. Grazie Puglia!” E’ il messaggio che il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi ha destinato agli organizzatori della Notte della Taranta in programma domani a Melpignano, evento trasformato in una grande maratona di solidarietà con il supporto e il contributo degli artisti e di tutto il personale coinvolto a vario titolo nell’organizzazione. Il messaggio sarà letto sul palco nel corso del concertone insieme ad altre testimonianze.

NOTTE TARANTA: MANNOIA, LA PIZZICA RAPPRESENTA LE NOSTRE RADICI

Dopodomani a Melpignano il concertone con Carmen Consoli, Lisa Fischer, Nada, Buika e Tosca.

“La pizzica e la cultura popolare rappresentano le nostre radici, che abbiamo il dovere di conservare”. Lo afferma Fiorella Mannoia, tra le ospiti del concertone finale della Notte della Taranta in programma dopodomani, sabato 27 agosto, a Melpignano (Lecce), dove sono attese oltre 200 mila persone.
"È la prima volta - dice - che mi cimento nel dialetto salentino, ma avendo io origini siciliane (mio padre era palermitano) i dialetti del Sud mi sono familiari. La Notte della Taranta porta sempre con se' tanta allegria e festa, ma quest'anno il nostro pensiero andrà a tutti coloro che in questi giorni stanno vivendo un dramma terribile". 

La Mannoia interpreterà due brani della tradizione salentina densi di significato: "La Cardilleddha"  e "Lu Zinzale”. 

"La Cardilleddha"  è un brano di critica alla pratica di crescere le ragazze in età da marito in una gabbia dorata; "Lu zinzale" è una rumba e rappresenta  la metafora di un matrimonio in un ambiente povero.  “Sono sicuro  - dice il direttore artistico Daniele Durante - che la Mannoiale interpreterà magnificamente. "Lu zinzale", in particolare è l’esempio di una musica  importata da emigranti che una volta tornati in terra salentina  hanno portato i ritmi sudamericani. La Mannoia,  saprà condurci in queste atmosfere”. 

Insieme a Fiorella Mannoia e a Carmen Consoli, maestro concertatore di questa diciannovesima edizione, sul palco ci saranno Nada, Tosca, la statunitense Lisa Fischer (per 26 anni vocalist dei Rolling Stones)  e l'afro-spagnola Buika. 
12 dei 44 brani previsti saranno accompagnati dalle coreografie del corpo di ballo diretto da Fabrizio Mainini.  L’evento sarà  trasmesso in diretto da Rai 5 a partire dalle 22.30 e su Radio2Rai a partire da mezzanotte.

 

NOTTE TARANTA: CONCERTONE DIVENTA MARATONA SOLIDARIETA’

Progetto “La Puglia per la ricostruzione” dopodomani a Melpignano per la chiusura del festival

Il concertone finale de La Notte della Taranta, in programma dopodomani 27 Agosto a Melpignano (Lecce), si trasforma in una maratona di solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal sisma. E’ quanto stabilito dalla fondazione che organizza l’evento d’intesa con la Regione Puglia. Il pubblico in piazza e quello che seguirà l’evento in diretta su Rai 5 (canale 23 a partire dalle 22.30) potrà effettuare delle donazioni che finanzieranno la ricostruzione di un’opera nei territori colpiti dal terremoto, opera che sarà individuata dalla Regione Puglia.

Alle 18.45 di sabato i sindaci della Grecia salentina saliranno sul palco per invitare i 200 mila previsti in piazza a versare un contributo economico nei 7 mega salvadanai che saranno installati e presidiati dalla Protezione Civile nei varchi di accesso al concertone.

Alle 22.30, il maestro concertatore Carmen Consoli, a nome di tutti gli artisti e del’orchestra popolare, aprirà il concertone con un messaggio per invitare il pubblico a contribuire al progetto di solidarietà “La Puglia per la ricostruzione”. Sui videowal scorrerà per tutta la durata dell’evento il numero utile per le donazioni.

“La tragedia che ha colpito tante famiglie ci vede vicini e solidali con le comunità così fortemente ferite per questo abbiamo condiviso con gli artisti di fare de La Notte Taranta un grande evento di  solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto.  Le note che si leveranno dal palco del Concertone di  Melpignano vogliono essere  musica di conforto e dare voce alla voglia di ricominciare  delle comunità piegate dalla tragedia. E così attraverso la  musica delle sue radici il popolo del Salento vuole esprimere i suoi sentimenti di vicinanza con gesti ed azioni più che con le parole”. Così l’assessore regionale alla cultura Loredana Capone interviene sul progetto “La Puglia per la ricostruzione”.

NOTTE TARANTA: DOMANI CONFERENZA STAMPA A MELPIGNANO

Domani, 26 agosto alle ore 11 al Palazzo Marchesale di Melpignano di via Roma sarà presentata la diciannovesima edizione de La Notte della Taranta. All’incontro con la stampa interverranno: il maestro concertatore Carmen Consoli, le ospiti musicali del Concertone 2016: Concha Buika, Lisa Fischer, Fiorella Mannoia, Nada e Tosca, il direttore artistico del Concertone Daniele Durante, il direttore artistico del pre-Concertone Luigi Chiriatti, il coreografo Fabrizio Mainini, l’artista La Pupazza che ha realizzato il fondale d’autore per l’imponente palco e Antonio Marra per l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta. Interverranno l’assessore regionale alla culturaLoredana Capone, il presidente della Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera eIvan Stomeo, presidente dell’Unione dei comuni della Grecìa Salentina. Saranno presenti in conferenza stampa anche Gianmaria Greco, presidente della Fondazione Focara di Novoli,Ruggiero Mennea, Consigliere regionale e presidente del Comitato permanente di  Protezione Civile regionale per il palco Cardioprotetto, Massimiliano Ceravolo e Luigi Portaluri  per il sistema videosorveglianza (Canon).  

Nel corso della conferenza stampa sarà illustrato il programma del Concertone di sabato 27 agosto a Melpignano che si trasformerà in una maratona di solidarietà per raccogliere fondi a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma in Italia Centrale.

I giornalisti presenti potranno ritirare in sede il pass auto, mentre gli accrediti stampa e fotoreporter si potranno ritirare direttamente al botteghino sabato 27 agosto alle ore 17.

Image
Image
Image
Image

Fondazione la Notte della Taranta

Via della Libertà, 66 (Ex Convento dei Padri Agostiniani)
Melpignano (LE)
Tel: 0836439008