News

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 23 AGOSTO MARTIGNANO

Piazza della Repubblica

19:00 Laboratorio Pizzica

21:00 RICCARDO TESI & BANDITALIANA

22:00 CLAUDIO PRIMA & SEME

 

Il Festival itinerante “La Notte della Taranta” sta per ultimare il suo viaggio sonoro e si avvicina tappa dopo tappa  alla sua destinazione di Melpignano (Le), l’attesissima lunga notte di musica tra memoria e visione, il 28 agosto: maestri concertatori Enrico Melozzi e Madame che sarà trasmessa per la prima volta da RAI 1, il 4 settembre alle 23.15.

Il 23 agosto il festival fa tappa a Martignano in Piazza della Repubblica. La serata si apre alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, per chi vorrà conoscere i segreti di questa danza libera e non codificata, scandita dal ritmo frenetico del tamburello.

Alle 21:00 si parte con l’esibizione della Banditaliana, che arriva in Salento per festeggiare i suoi 25 anni di carriera presentando il nuovo album “Argento”. Un ventaglio di nuove canzoni e composizioni strumentali che profumano di mar Mediterraneo, da sempre fonte di ispirazione per la loro musica senza frontiere dove tradizione ed innovazione si fondono e si confondono. Riccardo Tesi, già organettista di Ivano Fossati, Gianmaria Testa e di Fabrizio De Andrè è accompagnato sul palco da Maurizio Geri (voce solista e chitarra), Claudio Carboni (sax), Gigi Biolcati (percussioni).

Alle 22:00 si continua in musica. E il protagonista è ancora una volta il Mediterraneo che incontra il mondo classico nel progetto “Sè.me” di Claudio Prima. Una storia moderna, eppure senza tempo, che intreccia le sue pieghe più intime con le musiche originali che la sostengono e le fanno da cornice, in uno spettacolo appassionante che trascina e commuove. Claudio Prima scrive le musiche di questo progetto che fonde le sonorità italiane dell’organetto con quelle degli archi di Vera Longo (violino e voce), Paola Barone (violino), Cristian Musìo (viola) e Marco Schiavone (violoncello).

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese, Frates.

Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 22 AGOSTO GALATINA

Piazzetta Galluccio

19:00 Laboratorio di Pizzica

21:00 FARAUALLA in Ogni Male Fora

22:00 ANTONIO AMATO ENSEMBLE

 

Il 22 agosto il festival itinerante La Notte della Taranta fa tappa a Galatina in Piazzetta Galluccio. La serata si apre alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, per chi vorrà conoscere i segreti di questa danza libera e non codificata, scandita dal ritmo frenetico del tamburello.

Si continua in musica alle 21.00 con il quartetto vocale barese Faraualla, che deve il suo nome ad una delle cavità carsiche più profonde presenti sull’altopiano murgiano, a nord-ovest di Bari. Nasce nel 1995 e da allora canta la Puglia, terra d’incontro e di passaggio di popoli. Il nuovo progetto musicale delle Faraualla è “Ogni Male Fore”, un concerto che rappresenta un ideale percorso nell’affascinante territorio della medicina popolare pugliese. Si cantano le formule di guarigione che univano gli aspetti più pagani della cultura popolare ad una fervida religiosità, la pratica magica o taumaturgica ad una medicina legata alla reale conoscenza delle erbe curative. In scena le Faraualla: Gabriella Schiavone, Teresa Vallarella, Maristella Schiavone, Loredana Savino saranno accompagnate dal percussionista Pippo D’Ambrosio.

Alle 22.00 la serata continua con Antonio Amato una delle voci dell’Orchestra Popolare de La Notte della Taranta. Il suo ensemble è composto dai musicisti Antonio Marra (batteria) Nico Berardi (fiati, zampogna e charango) Roberto Gemma (fisarmonica), Valerio Rizzello (tastiere-oboe) Mario Esposito (basso) Giacomo Casciaro (mandola, mandolino e armonica a bocca). In dieci anni di attività il gruppo è riuscito a sviluppare un sound originale e ben riconoscibile in cui si mescolano strumenti acustici ed elettronici, con una particolare attenzione alle ritmiche ipnotiche e ancestrali che rappresentano la colonna portante della pizzica.

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese, Frates.

Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

CONCERTONE 2021. L’ORCHESTRA NOTTURNA CLANDESTINA SUONA CON ORCHESTRA POPOLARE NOTTE TARANTA  

 

Con l’Orchestra Popolare de La Notte della Taranta, sul palco di Melpignano il 28 agosto ci sarà anche l’Orchestra Notturna clandestina, un’orchestra sinfonica fondata da  Enrico Melozzi, nel 2016. La musica della tradizionale del Salento incontrerà  le melodie della musica classica. Enrico Melozzi, maestro concertatore insieme a Madame dell’edizione n.24 del concertone di Melpignano, infatti  ha promesso: “sarà una taranta rock. La musica popolare salentina ha una sacralità come la musica classica”. Da qui l’incontro e la commistione tra musicisti è risultato un percorso naturale da seguire per arricchire la lunga notte di Melpignano che sarà trasmessa per la prima volta da Rai 1 il 4 settembre alle 23.15.

Non solo l’Orchestra diretta da Melozzi a Melpignano nella notte più attesa dell’estate pugliese insieme ai musicisti dell’Orchestra residente.  Ci saranno infatti importanti innesti   ad arricchire il cast di artisti  e a rendere ancora più rock la taranta targata Melozzi-Madame.  Ospiti dell’Orchestra Popolare La Notte della Taranta Giovanni Boscariol, Alberto Barsi, Alessandro Lunedì e Carmelo Maria Colajanni.

Giovanni Boscariol tastierista, compositore, arrangiatore, produttore, è un musicista  di grande rilievo nella scena musicale italiana;  tastiera, fisa e programmazioni in diverse edizioni del Festival di Sanremo,  ha affiancato Ramazzotti, Patty Pravo, Cremonini nei loro tour. Alberto Barsi e Alessandro Lunedì, rispettivamente prima e seconda chitarra elettrica al Concertone, saranno gli  artisti che con i loro strumenti contribuiranno  a dare un’impronta rock a La Notte della Taranta 2021. Tra gli ospiti anche Carmelo Maria Colajanni, componente dell’Orchestra Notturna Clandestina (clarinetto), ma che in questa occasione suonerà i fiati etnici. Una rimodulazione voluta per contribuire alle contaminazioni e all’incontro tra suoni  e melodie diverse con forte richiamo ala tradizione mediterranea.

L’Orchestra Notturna Clandestina è un’orchestra sinfonica indipendente, fondata da Enrico Melozzi nel 2016, che si esibirà a Melpignano con un organico di 38 elementi, con l’obiettivo di trasmettere i valori universali della musica classica al maggior numero di persone possibile, tenendo in particolare considerazione i giovani e le fasce di pubblico meno abbienti. Formata da musicisti convinti che gli obiettivi della musica classica siano assolutamente popolari e non elitari.

L’Orchestra Notturna Clandestina, il cui nome prende spunto dal Teatro Clandestino di Kantor (drammaturgo polacco che decise di fondare questa sorta di Teatro durante il Nazismo, che proibiva le libere manifestazione culturali), ha inciso per importanti etichette come DECCA (al fianco di Giovanni Sollima, padrino e co-fondatore dell’orchestra), ed è stata invitata a partecipare a festival prestigiosi come Il Ravenna Festival di Riccardo Muti, Il Festival D’Annunziano, Il Festival Pucciniano di Torre del Lago, Il Festival “Musica a Palazzo Venezia” di Roma, I Concerti del Quirinale alla Cappella Paolina in diretta su Radio3, Macerata Opera Festival allo Sferisterio, e molti altri, diventando quindi uno dei punti di riferimento della musica classica nazionale.

Nell’estate del 2020 è protagonista su RAI5 di un documentario prodotto da RAI CULTURA, intitolato “Sinfonie di Rinascita” nel quale compare al fianco di orchestre celeberrime e istituzioni storiche del panorama nazionale e internazionale (Orchestra Filarmonica di Santa Cecilia, Orchestra Cherubini, Orchestra del Teatro dell’Opera), in un focus sulla musica dopo il lockdown e sull’importanza della cultura in un periodo così difficile come quello che stiamo oggi vivendo. L’Orchestra annovera nel suo organico anche giovanissimi musicisti under 20 e under 30, affiancati dai maggiori professionisti della capitale e vanta una importante venatura multietnica, in quanto sono presenti giovani musicisti provenienti da svariate parti del mondo (Brasile, Argentina, Iran, Russia, Spagna, Polonia, Portorico, Colombia, Argentina).  Questa multietnicità è fondamentale  nel lavoro di ricerca di un suono totalmente nuovo che di fatto  risulta immediatamente fruibile da un pubblico variegato: la musica più elevata e raffinata del repertorio classico raggiunge gli spettatori più eterogenei,  creando di fatto una sorta di comunità culturale composta dai musicisti e dagli ascoltatori, in costante sviluppo e crescita esponenziale.

Nel mese di maggio 2021, l’orchestra si espande con la fondazione di una seconda Orchestra Notturna Clandestina con sede a Milano, composta da musicisti che gravitano nell’hinterland milanese, che condividono gli stessi principi fondanti della compagine romana, diventando di fatto la prima orchestra diffusa in Italia.  

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 21 AGOSTO CASTRIGNANO DE’ GRECI

Palazzo De Gualtieris

21:00 AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA

22:00 MONI OVADIA  in Senza Confini – Ebrei e Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra

 

Un omaggio a Dante, nell'anno  del settecentenario della sua morte nella tappa del festival itinerante del  21 agosto  a CASTRIGNANO DE’ GRECI.  E torna a La Notte della Taranta, Ambrogio Sparagna, già maestro concertatore. Questa tappa del viaggio sonoro tra memoria, tradizione ed identità  si svolgerà a Palazzo De Gualtieris, nel cuore del comune grico. 

La serata si apre alle 21:00 con La Bandadante, in Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi, un progetto artistico di Ambrogio Sparagna e Davide Rondoni con i solisti dell’Orchestra Popolare Italiana dell’auditorium Parco della Musica di Roma. Lo spettacolo è un omaggio a Dante e al suo viaggio d'amore e di mistero utilizzando nel concerto le terzine della sua poesia e cantandole nello stile della tradizione popolare degli Appennini. II repertorio è costituito da brani originali di Ambrogio Sparagna ispirati ad alcuni dei passi più celebri o meno noti della Divina Commedia. Si canta di Ulisse, Paolo e Francesca, Cacciaguida, del Conte Ugolino alternandosi agli originali componimenti poetici di Davide Rondoni. Anche la scelta degli strumenti musicali attinge alla tradizione. Sul palco risuoneranno le note dell’organetto, la zampogna, i flauti pastorali, la ghironda, la conchiglia e i corni.

Si prosegue alle 22:00 con Moni Ovadia, in Ebrei e zingari - senza confini, un recital di canti, musiche, storie rom, sinti ed ebraiche che mettono in risonanza la comune vocazione delle genti in esilio, una vocazione che proviene da tempi remoti e che in tempi più vicino a noi si fa solitaria, si carica di un’assenza che sollecita un ritorno, un’adesione, una passione. Moni Ovadia sul palco con Paolo Rocca (clarinetto), Albert Florian Mihai (fisarmonica), Marian Serban (cimbalo) e Petre Naimol (contrabbasso) portano in scena uno spettacolo che nella sua forma si iscrive nella musica e nel teatro civile, nelle arti rappresentative e comunicative.

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese, Frates.
Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti
Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli
MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 20 AGOSTO ZOLLINO

Villa Comunale

20:30 Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione

21:00 MASCARIMIRÌ in "Nou?"

 

Il 20 agosto il Festival itinerante “La Notte della Taranta” fa tappa a Zollino presso la Villa Comunale. Giunto quest’anno alla sua 24ma edizione, il festival continua il suo viaggio sonoro con un ricco calendario di appuntamenti, che tappa dopo tappa condurrà fino al Concertone del 28 agosto a Melpignano (Le), l’attesissima lunga notte di musica tra memoria e visione, con gli annunciati maestri concertatori Enrico Melozzi e Madame, che sarà trasmesso per la prima volta da RAI 1, il 4 settembre alle 22:30.

 

Taranta non è solo musica ma un “mondo” legato alla tradizione del Salento. La serata si apre alle 20:30 con l’incontro “Il Cibo della Taranta. Considerate la vostra semenza: grani antichi, farine e pani di tradizione”. Tre i relatori che interverranno sulla tematica: Gino Leonardo Di Mitri, che conduce per il CNR una ricerca che mira al recupero dei cosiddetti grani antichi salentini e pugliesi, parlerà de “La rinascita della cerealicoltura in Salento fra tradizione e innovazione. Tecniche agronomiche, cultivar e nuovi mercati”; Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola), da anni sta conducendo prove empiriche sui lieviti e sulle farine miranti alla tipizzazione dell’agroalimentare da cereali locali, discuterà di “Tecniche nuove di panificazione e pastificazione” e Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina all’università del Salento), studioso della civiltà letteraria e materiale italogreca in Terra d'Otranto, relazionerà su “Grani e pani nella società gríka fra Medioevo e contemporaneità”.

 

Alle 21.00 la serata continua in musica con i MASCARIMIRÌ che presentano il nuovo album “Nou?”, uno sguardo critico e vigile sul Salento di oggi - terra di emigranti diventata terra turistica.  Un mélange di brani tradizionali ed inediti, rigorosamente in dialetto. Con Nou? i Mascarimirì presentano il loro nuovo sound basato sull'intreccio di ritmiche che fanno incontrare i tamburi a cornice del Mediterraneo unendoli alle armonizzazioni di mandola algerina e mandolino, il tutto legato dall’inconfondibile sound elettrico con l’anima gypsy e balkan. Una macedonia di suoni per continuare l’idea della “Tradinnovazione” iniziata nel 1998. Sul palco si esibiranno Claudio “Cavallo” Giagnotti (voce e tamburreddhu), Gabriele Martino (mandolino elettrico), Alessandro Schito (voce e tamburreddhu) e Matteo Tornesello (voce e chitarra acustica).

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese, Frates.

Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 19 AGOSTO GALATONE

Piazza Santissimo Crocefisso

19:00 Laboratorio di Pizzica

21:00 SORELLE GABALLO

22:00 REDI HASA in Bach is Back

 

Il 19 agosto il Festival itinerante “La Notte della Taranta” fa tappa a Galatone in Piazza Santissimo Crocefisso. Giunto quest’anno alla sua 24ma edizione, l’itinerante continua il suo viaggio sonoro con un ricco calendario di appuntamenti, che tappa dopo tappa condurrà fino al Concertone del 28 agosto a Melpignano (Le), l’attesissima lunga notte di musica tra memoria e visione, con gli annunciati maestri concertatori Enrico Melozzi e Madame, che sarà trasmesso per la prima volta da RAI 1, il 4 settembre alle 22:30.

 

La serata si apre alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, per chi vorrà conoscere i segreti di questa danza libera e non codificata, scandita dal ritmo frenetico del tamburello.

 

Alle 21.00 la musica continua con Le sorelle Gaballo. I loro canti alla “stisa” narrano la storia di una terra intera, di una parte del Salento (Arneo-Nardò) poco conosciuto e poco indagato dal punto di vista sonoro e lo fanno aprendo una finestra sul mondo femminile, che nel canto polivocale trova un canale privilegiato per esprimere amori, dolori e aspirazioni. Le sorelle Gaballo cantano la terra di Luigi Stifani, il “dottore” delle tarantate. Stifani ha scandito fino alla sua morte i ritmi e la musica di questa parte del territorio salentino. Le voci, i racconti e i canti delle Gaballo,  interrompono questo silenzio della memoria “spezzata” e riannodano e tessono nuove storie e nuove speranze.

Alle 22.00 la serata continua con Redi Hasa. Le armonie celestiali di Johann Sebastian Bach e il patrimonio antico del canto iso-polifonico albanese si fondono nel progetto Bach is Back, incontro di frontiera fra tradizioni musicali estranee l’una all’altra eppure sorprendentemente vicine, entrambe custodi del misterioso prodigio della polifonia. Da un’idea di Redi Hasa, violoncellista dell’ensemble di Ludovico Einaudi, albanese di base in Puglia da oltre vent’anni che ha fatto dell’ibridazione tra generi musicali la propria cifra d’artista.Sul palco con lui le voci femminili di “Jehona” (Irini Qirjako, Fiqirete Kapaj, Sabahet Vishnja, Irena Saraci, Nevila Matja Hasa), coro polifonico albanese di tradizione popolare diretto dalla maestra Irini Qirjako, una delle cantanti folk più popolari d'Albania. E ancora Ekland Hasa, già pianista solista del teatro dell’Opera di Tirana e autore degli arrangiamenti e il percussionista Vito De Lorenzi.

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese, Frates.Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli
MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 18 AGOSTO CUTROFIANO

Piazza Municipio

 

21:00 CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO 

22:00 ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo

 

Il 18 agosto il festival itinerante fa tappa a Cutrofiano, Piazza Municipio. La serata si apre alle 21.00 con il Coro popolare di Terra d’Otranto. Lo spettacolo, è un racconto che si sviluppa  fra nenie, canti di lavoro, preghiere, invocazioni cunti e ballate. Un alternarsi di voci e di racconti, di storie tramandate nelle “cummestazioni” serali, seduti in cerchio davanti alla porta di casa. Il Coro nasce da una ricerca sul campo condotta da Dario Muci ed Enza Pagliara che mira a conferire un corpo sonante ai canti tradizionali orali.

La serata continua alle 22:00 con Suddissimo, un’immersione nel mondo di Matteo Salvatore. I brani provenienti dal repertorio del cantastorie di Apricena vengono cuciti dai racconti di frontiera di Fabrizio Saccomanno. Canti e versi che raccontano la vita non solo degli ultimi, ma degli sconfitti e dei diseredati. Dario Muci, Enza Pagliara, Roberto Licci ed Emanuele Licci sono le anime di questo progetto musicale pubblicato dalla Casa Editrice Nauna Cantieri Musicali. Suddissimo prende spunto, da una ricerca condotta dalla scrittrice italo-francese Rina Santoro su Salvatore. Sul palco, completano la formazione Marco Bardoscia e Marco Tuma.

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 

LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

 

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese, Frates.

Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

LINK FOTO: https://www.dropbox.com/sh/ik2xwym1aqr17tr/AAA1p03zPpHuNmAcqe5Gmpjga/18%20CUTROFIANO%20(1)?dl=0&subfolder_nav_tracking=1

 

Per accredito stampa inviare richiesta specificando la tappa interessata a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

Ufficio Stampa Concertone 

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 17 AGOSTO UGENTO

Piazza San Vincenzo

19:00 Laboratorio Pizzica

21:00 Pizzica pizzica: Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA

22:00 CANZONIERE GRECANICO SALENTINO

 

Dopo le nuove tappe di Nociglia e Racale, il Festival itinerante “La Notte della Taranta”, giunto quest’anno alla sua 24ma edizione continua il suo viaggio sonoro che tappa dopo tappa condurrà fino al Concertone del 28 agosto a Melpignano (Le), l’attesissima lunga notte di musica tra memoria e visione, con gli annunciati maestri concertatori Enrico Melozzi e Madame, che sarà trasmesso per la prima volta da RAI 1, il 4 settembre alle 22:30.

 

Il 17 agosto il festival itinerante  arriva a  Ugento in piazza San Vincenzo, pronta ad allietare il pubblico di turisti  che giungerà anche dalla vicina marina di Torre San Giovanni. La serata si apre alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, per chi vorrà conoscere i segreti di questa danza libera e non codificata, scandita dal ritmo frenetico del tamburello.

 

E ancora la danza sarà la  grande protagonista anche sul palco. Alle 21:00 entra in scena Pizzica pizzica: spettacolo a cura del Corpo di ballo della Taranta composto da Serena Pellegrino, Mihaela Coluccia, Lucia Scarabino, Cristina Frassanito, Stefano Campagna, Andrea Caracuta, Fabrizio Nigro, Marco Martano con la coreografia di Mattia Politi. Uno spettacolo di 45 minuti che racconta la danza del Salento con la pizzica del corteggiamento, la pizzica tarantata e la pizzica a scherma.

 

Alle 22 si prosegue in musica con il Canzoniere Grecanico Salentino (CGS). Fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante, reinterpreta in chiave moderna le tradizioni che ruotano attorno alla celebre pizzica tarantata rituale, che aveva il potere di curare attraverso la musica, la trance e la danza, il morso della leggendaria Taranta. Guidato da Mauro Durante (voce, percussioni, violino), che ha ereditato la leadership dal padre Daniele nel 2007, il Canzoniere è composto da Alessia Tondo (voce), Silvia Perrone (danza), Giulio Bianco (zampogna, armonica, flauti e fiati popolari, basso), Massimiliano Morabito (organetto), Emanuele Licci (voce, chitarra, bouzouki) e Giancarlo Paglialunga (voce, tamburieddhu).

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese, Frates.

Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 16 AGOSTO RACALE

Piazza San Sebastiano

21:00 Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa.

22:00 MARIA MAZZOTTA in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

 

Per la prima volta nella storia del Festival, l’itinerante il 16 agosto fa tappa a Racale, comune salentino che si aggiunge alle piazze del viaggio sonoro agostano tra musica, tradizione e parole. Come  parole del Festival imperdibili del Festival saranno quelle  proposte  a Racale da  Dario Vergassola e David Riondino.

 

Si parte alle 21:00 in piazza San Sebastiano proprio  con l’incontro Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa.  I due artisti  ci portano nella Magna Grecia. Ulisse, Achille, i viaggi fantastici dei marinai di Luciano, ritornano nei testi classici in uno spettacolo dove le parole sono protagoniste di letture e commenti ironici, in una narrazione nuova e ricca di improvvisazione.

Alle 22.00 in scena Maria Mazzotta in Amoreamaro, una intensa e appassionata riflessione, da un punto di vista femminile, sui vari volti dell’amore: da quello grande, disperato e tenerissimo a quello malato, possessivo e abusato. Primo album solista di Maria Mazzotta, Amoreamaro è tra i finalisti delle Targhe Tenco nella sezione “Interpreti”, nella Top10 tra i migliori dischi del 2020 nella World Music Chart Europe e nella Transglobal World Music Chart. Sul palco con Maria Mazzotta, uno tra i maggiori rappresentanti della scena alternative rock italiana, Francesco Di Bella. Accompagnati dal fisarmonicista Antonino De Luca, Cristiano Della Monica alle percussioni ed Ernesto Nobili alla chitarra elettrica.

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese, Frates.Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 14 AGOSTO NOCIGLIA

Piazza Episcopo

Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino

21:00 ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli

22:00 KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione

  

Sono 22 quest'anno le tappe del festival itinerante de La Notte della Taranta. Il viaggio sonoro in ogni edizione, aggiunge nuovi tasselli nel percorso e si ferma in nuove piazze per tessere la tela della musica  e della condivisione. E quest'anno, per la prima volta nella sua storia il festival raggiunge anche NOCIGLIA, comune salentino che ha un forte legame con la tradizione etnomusicale perché  Mesciu Ninu, ossia Giovanni Sancesario con le sue sapienti mani e tecniche ha realizzato nei decenni, centinaia di tamburelli segnando in parte la storia di questo straordinario e caratteristico strumento. 

 

Il 14 agosto il festival itinerante fa tappa  in Piazza Episcopo dove, dunque,  si potrà  anche ammirare la mostra Lu tamburrieddhu miu j’è de Nociglia. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Una mostra dei tamburelli fabbricati da “Mesciu Ninu”, al secolo Giovanni Sancesario, una delle personalità più emblematiche del mondo popolare salentino. Ultimo custode di un sapere antico che ancora viaggiava sui sentieri dell’oralità. Una mostra che racconta una storia che va dalla tamborra ai tamburelli, passando per i setacci. Dai primi tamburelli realizzati quando Mesciu Ninu era ancora un ragazzino, negli anni ’40, sino agli ultimi costruiti ascoltando le necessità artistiche dei suonatori.

 

La serata musicale si apre alle 21:00 con Rocco Nigro, che si esibirà in “Guerra, fichi e balli”, un recital con danza e musica dal vivo tratto dall’omonimo libro e disco del fisarmonicista Nigro, edito e distribuito da Kurumuny. Un’opera dedicata al nonno Rocco, tra commossa memoria storica e nostalgica ricerca musicale dove si alternano racconti di guerra, episodi legati al dono del fico maritato e vecchie melodie. Sul palco Renato Grilli (voce narrante), Rocco Nigro (fisarmonica), Francesco Massaro (clarinetti), Rachele Andrioli (voce), Redi Hasa (violoncello), Giuseppe Grassi (mandola e mandolino) e Laura de Ronzo (danza). Sullo sfondo la proiezione delle tavole del libro realizzate da Marco Cito.

 

Alle 22.00 si prosegue con i Kamafei. Il termine KamaFei è un composto in griko che vuol dire “caldo che scorre”, quel caldo che ci accompagna in ogni stagione, che nasce dagli strumenti tra l'antico ed il moderno, lo stesso calore che si cerca di dare durante i concerti. Nello spettacolo dei Kamafei si incontrano la spinta dalle travolgenti sonorità tradizionali salentine affidate ad  Antonio Melegari, fondatore della formazione salentina, contaminate grazie ai suoi compagni di viaggio. Il tutto scandito  dal ritmo frenetico del tamburello.

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese.
Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti
Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli
MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 13 AGOSTO LECCE

Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara

Con il Patrocinio del Comune di Lecce

 

19:00 Laboratorio Pizzica e Tamburello 

21:00 ENZO PETRACHI

22:00 ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”

con ENZA PAGLIARA, ALESSANDRA CAIULO, STEFANIA MORCIANO

ANTONIO AMATO e GIANCARLO PAGLIALUNGA

 

Il festival itinerante “La Notte della Taranta” continua il suo viaggio musicale che racconta la storia del Salento, una terra ricca di tradizioni. Il 13 agosto fa tappa a LECCE, in via Novara nel cuore della Parrocchia San Giovanni Battista.

 

È una delle novità del Festival che ha scelto la periferia delle città di Lecce e Taranto per intraprendere un percorso culturale nuovo: incontrare il pubblico, la bellezza dei desideri di migliaia di persone che li abitano, nei quartieri più popolosi.

 

"La periferia non è più un'appendice, non viene più considerata un peso” afferma Don Gerardo Ippolito, parroco della Chiesa San Giovanni Battista a Lecce. “E per questo il nostro ringraziamento come Chiesa di quartiere va all'amministrazione comunale di Lecce e alla Fondazione La Notte della Taranta che con questo concerto evento stanno contribuendo a valorizzare una periferia, per non farla sentire emarginata, dimenticata. D'altronde le periferie non sono solo quelle geografiche, ci sono anche le periferie esistenziale, ma nelle periferie abbiamo visto anche germogliare magnifiche opere frutto di grande creatività e nascere giovani talenti. Tanto, abbiamo fatto in questi anni come parrocchia, aiutati da volontari e dal mondo dell'associazionismo per eliminare quell'etichetta di periferia equivalente a zona pericolosa. Abbiamo realizzato un maestoso murale conosciuto ed apprezzato ormai in tutta Italia, stiamo costituendo un museo all'aperto, abbiamo realizzato una sartoria al fine di aiutare persone del nostro quartiere a trovare un'occupazione. Il 13 agosto si accenderanno i riflettori sulla periferia della città per lanciare un messaggio di inclusione e partecipazione collettiva".

 

Con la tappa del festival Notte della Taranta, quest’anno ospitata nel quartiere Stadio, davanti alla parrocchia di San Giovanni Battista, prende il via - dichiara Paolo Foresio assessore allo Spettacolo del Comune di Lecce - la parte del programma del nostro cartellone estivo dedicata ai Quartieri animati e che prevede tutta una serie di festival da qui a settembre, appunto, nei quartieri della città. Ci piace iniziare con l’Orchestra Popolare della Notte della Taranta e Enzo Petrachi, sempre capaci di creare grande empatia con il pubblico e siamo certi che questa tradizione, quest’anno più che mai, verrà rispettata, al netto delle limitazioni purtroppo imposte dal protrarsi dell’emergenza pandemica”.

"Ogni sera dà una grande carica  tornare da incontrare  il pubblico, anche se in modo diverso necessariamente, ma è una scelta precisa nata dalla volontà di   sostenere il comparto della musica popolare duramente colpito dal Covid e fare il pieno di energia positiva, fonte primaria della creatività popolare. E proprio la creatività popolare trova una delle sue massime, più spontanee ed originali forme espressive  nelle periferie. Da qui, un'altra precisa e condivisa scelta che è una novità di questa edizione, che ha già caratterizzato l'appuntamento di Taranto e che porterà   la tappa  del capoluogo leccese nella periferia,  nei pressi della parrocchia San Giovanni Battista, un luogo per anni quasi dimenticato e che oggi grazie all'attivismo della popolazione  sta avendo un riscatto, sottolinea il direttore artistico del Festival Luigi Chiriatti.

 

 Il PROGRAMMA DELLA SERATA

 

La serata si apre alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica e Tamburello, per chi vorrà conoscere i segreti di questa danza libera e non codificata, scandita dal ritmo frenetico del tamburello.

 

Alle 21:00 al via l’esibizione di Enzo Petrachi, voce amata e inconfondibile nella tradizione musicale salentina. Petrachi segue artisticamente le orme del padre, Bruno uno dei più grandi esponenti della musica folk leccese, e proprio dal padre, dalle sue conoscenze e dai suoi saperi, intinge per creare uno stile unico: un racconto in musica della vita e delle tradizioni della sua terra. Enzo, che ad oggi ha un bagaglio artistico di 26 lavori discografici realizzati, salirà sul palco con la sua FolkOrchestra composta da Rebecca Carlà in arte Rebell (voce), Niky Corrado (batteria e percussioni), Luca Sarinelli (basso), Salvatore Costantini (fisarmonica e Tastiere), Michele Russo (chitarra), Celeste Macchia (violino, voce e tamburello) e Carlo Starace (chitarra).

A seguire, alle 22.00, l’atteso Concerto dell’Orchestra Popolare “La Notte Della Taranta”. Cresciuta negli anni, l’Orchestra è ambasciatrice ufficiale della pizzica nel mondo. Eccellenza musicale pugliese, la formazione che ogni anno regala grandi emozioni con il Concertone di Melpignano, proporrà una sequenza di brani tra i più amati dal pubblico con le immancabili pizziche cariche di ritmo ed energia. Sul palco ad interpretare i testi della tradizione popolare ci saranno: Enza Pagliara, Alessandra Caiulo, Stefania Morciano, Antonio Amato e Giancarlo Paglialunga.

Musicisti Orchestra Popolare “La Notte Della Taranta: Batteria: Antonio Marra, Percussioni: Alessandro Monteduro, Tamburelli: Roberto Chiga, Alessandro Chiga, Carlo Canaglia De Pascali. Fiati: Nico Berardi, Fisarmonica: Roberto Gemma, Organetto: Leonardo Cordella, Violino: Giuseppe Astore, Mandola: Gianluca Longo, Mandolino: Peppo Grassi, Chitarra battente: Attilio Turrisi, Basso: Valerio Combass Bruno.

Corpo di Ballo della Taranta è composto da Serena Pellegrino, Mihaela Coluccia, Lucia Scarabino, Cristina Frassanito, Stefano Campagna, Andrea Caracuta, Fabrizio Nigro, Marco Martano, Mattia Politi.

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

ABILFESTA

“La Notte della Taranta”, anche quest’anno accessibile alle persone con disabilità grazie al marchio AbilFesta, il primo marchio nazionale di accessibilità agli eventi, che consente agli utenti con disabilità di vivere un evento dal vivo in libertà, autonomia e sicurezza. Il servizio per le persone con disabilità sarà garantito grazie alla collaborazione con L'Integrazione, cooperativa che metterà a disposizione uno staff di operatori qualificati per l'assistenza alle persone con disabilità, un servizio di infoline per dare informazioni prima e durante l'evento e un servizio di prenotazione del proprio posto all'interno dell'area. Inoltre, sarà predisposta agli utenti con disabilità un’area parcheggio nei pressi dell’ingresso, un’area accessibile riservata esclusivamente alla persona con disabilità e un solo accompagnatore maggiorenne e servizi igienici accessibili e facilmente raggiungibili.Per richiedere il proprio badge e prenotare un posto per sé e per il proprio accompagnatore all'interno dell'area riservata, la persona interessata potrà facilmente inoltrare la propria richiesta compilando il modulo al seguente link: https://bit.ly/3ir1KBY

Gli utenti potranno effettuare la prenotazione per ciascuna tappa, tuttavia, la presenza degli operatori AbilFesta sarà garantita esclusivamente nei giorni 11-13-25-26 e 28 agosto, data del concertone finale a Melpignano. Le richieste di prenotazione saranno accettate in ordine di arrivo, fino ad esaurimento dei posti disponibili e i badge uninominali saranno inviati per mezzo mail, insieme a tutte le informazioni sul parcheggio e sulle modalità di accesso all'area concerto. Per richiedere maggiori informazioni consultare i profili social de L’Integrazione o scrivere all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma, in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese.

Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

 

LINK FOTO: https://www.dropbox.com/sh/ik2xwym1aqr17tr/AADHSoPruhIcX6vuzejPnGsta/13%20LECCE?dl=0&subfolder_nav_tracking=1

+ in allegato foto dell’Orchestra Popolare “La Notte Della Taranta”

 

Per accredito stampa inviare richiesta specificando la tappa interessata a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 12 AGOSTO CARPIGNANO

Piazza Duca D’Aosta

19:00 Laboratorio di Pizzica

21:00 LUCILLA GALEAZZI TRIO

22:00 ALLA BUA in Tu's i zoì

 

Il Festival itinerante “La Notte della Taranta”, giunto quest’anno alla sua 24ma edizione continua il suo viaggio sonoro con un ricco calendario di 22 appuntamenti fino al Concertone del 28 agosto a Melpignano (Le), l’attesissima lunga notte di musica tra memoria e visione, con gli annunciati maestri concertatori Enrico Melozzi e Madame, che sarà trasmesso per la prima volta da RAI 1, il 4 settembre alle 22:30.

 

Il 12 agosto il festival itinerante fa tappa Carpignano in Piazza Duca D’Aosta aprendo le danze 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, per chi vorrà conoscere i segreti di questa danza libera e non codificata, scandita dal ritmo frenetico del tamburello.

Alle 21:00 al via alla musica con Lucilla Galeazzi, che ritorna sul palco con una formazione tutta al femminile. Ad accompagnarla nel suo nuovo spettacolo due musiciste romane: Stefania Placidi, cantante e chitarrista, e Desirée Infascelli, fisarmonicista, pianista e mandolinista. Lo spettacolo Lucilla Galeazzi Trio alterna intimi momenti solistici a episodi corali di interazione tra le tre artiste, valorizzando un consolidato repertorio di canti popolari del centro-sud Italia, ma anche mettendo in evidenza il valore artistico di brani d'autore, firmati dalla stessa Lucilla Galeazzi. Il programma attinge prevalentemente al repertorio di tradizione umbro e laziale, alternando canti di protesta a serenate, canti di lavoro e rituali, brani narrativi a canzoni popolari d’autore, senza tralasciare le danze tradizionali - saltarello, tarantella, tammurriata: un mosaico di musica di tradizione che prevede anche momenti di improvvisazione.

A seguire, alle 22.00, sul palco arrivano gli Alla Bua in Tu's i zoì. Il gruppo nasce nel 1990 dalle esperienze più tradizionali della cultura musicale salentina. Il significato etimologico di Alla Bua sembrerebbe provenire dalla lingua grica e significherebbe altra via, altra cura, altra malattia, medicina alternativa. Gli Alla Bua presenteranno lo spettacolo “Tu si Zoì” (questa vita) che è anche il titolo del loro ultimo singolo inedito, e vuole portare a meditare sul senso del nostro essere e della nostra vita. Sono sei i componenti del gruppo, Fiore Maggiulli (tamburello), Francesco Coluccia (fisarmonica), Emanuele Massafra (violino), Dario Marti (chitarra), Gigi Toma (voce) e Irene Toma (oboe).

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 13 agosto, LECCE, Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara. Alle 19:00 si comincia con il Laboratorio Pizzica e Tamburello e alle 21:00 la grande musica di ENZO PETRACHI. Si prosegue alle 22:00 con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese.
Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti
Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli
MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani
 
Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia
Image
Image
Image
Image

Fondazione la Notte della Taranta

Via della Libertà, 66 (Ex Convento dei Padri Agostiniani)
Melpignano (LE)
Tel: 0836439008