News

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 11 AGOSTO CALIMERA

Piazza del Sole

21:00 ELENA LEDDA in Làntias

22:00 TONY ESPOSITO in Viaggio Mediterraneo

 

Il Festival itinerante “La Notte della Taranta”, giunto quest’anno alla sua 24ma edizione continua il suo viaggio  con un ricco calendario di 22 appuntamenti fino al Concertone del 28 agosto a Melpignano (Le), l’attesissima lunga notte di musica tra memoria e visione, con gli annunciati maestri concertatori Enrico Melozzi e Madame, che sarà trasmesso per la prima volta da RAI 1, il 4 settembre alle 22:30.

 

Per la tappa dell’11 agosto il festival itinerante torna nella Grecìa Salentina, a CALIMERA in Piazza del Sole. La serata parte alle 21:00 Elena Ledda in Làntias, uno spettacolo tra poesia e musica, portato in scena da Elena Ledda, cantautrice sarda, nel quale note e versi si avvicendano e si intrecciano per raccontare il mondo attuale. Un racconto con particolare attenzione verso il femminile, che emerge potentemente dall’intensità di una lingua fortemente espressiva e senza tempo, e dalla preziosità di una musica che viaggia abbracciando suoni e voci delle genti del Mediterraneo e oltre. Sulle musiche originali scritte dalla Ledda con Mauro Palmas, Silvano Lobina e Marcello Peghin e sui testi di Maria Gabriela Ledda sul palco si esibiranno (oltre alla Ledda) Simonetta Soro (voce), Mauro Palmas (liuto e mandola), Silvano Lobina (basso), Marcello Peghin (chitarre) e Andrea Ruggeri (batteria e percussioni).

Alle 22.00 si prosegue con l’inconfondibile voce di Tony Esposito che presenta il suo progetto musicale Viaggio Mediterraneo, dove il ritmo è un binario su cui viaggiano le culture. Tutti i ritmi sono come fratelli e si incontrano, mescolano, creando nuovi mondi. Tony Esposito sarà sul palco con il maestro Lino Pariota insieme ai musicisti salentini Nico Berardi, Federico Laganà, Ninfa Giannuzzi, Silvia Boccadamo e con la ballerina Sara Colonna presenta il suo viaggio di fusione tra i suoni del Mediterraneo e la Taranta, che conduce alla sua nuova Hit “ Karmataranta”.

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 12 agosto, CARPIGNANO, Piazza Duca D’Aosta. Alle 19:00 apre la serata il Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con LUCILLA GALEAZZI TRIO. A seguire, alle 22:00 sul palco ALLA BUA in Tu's i zoì.

Il 13 agosto, LECCE, Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara. Alle 19:00 si comincia con il Laboratorio Pizzica e Tamburello e alle 21:00 la grande musica di ENZO PETRACHI. Si prosegue alle 22:00 con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese.
Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti
Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli
MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

 

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 10 AGOSTO TARANTO

Area mercatale di Talsano

19:00 Laboratorio di Pizzica

21:00 I MANDATARI

22:00 ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”

Il festival itinerante “La Notte della Taranta” sbarca a Taranto. Continua il  viaggio musicale che racconta la storia di una terra, il Salento ricco di tradizioni. Il 10 agosto, nella notte di San Lorenzo,l'itinerante lascia il cuore della Grecìa Salentina e fa tappa nella città dei due mari, nell’ area mercatale di Talsano.

 

Torniamo a Taranto con lo stesso entusiasmo del 2012” – afferma il presidente della Fondazione Notte della Taranta Massimo Manera. “Abbiamo scelto di fare lo spettacolo nella borgata di Talsano per annullare, attraverso la musica, le differenze tra centro e periferie e riscoprire l’identità storica e culturale dei quartieri per valorizzare il ricco patrimonio umano e artistico. L’arte del nostro tempo è anche interazione con pubblici attivi, partecipi ai processi culturali.  Anche a Lecce lasciamo piazza Sant’Oronzo per raggiungere il popoloso quartiere della Chiesa di San Giovanni Battista dove il fermento culturale ha permesso di superare il degradoIl dialogo con Taranto, dopo l’esperienza della candidatura congiunta a Capitale della Cultura, continua nel segno della collaborazione e ringrazio tutta l’amministrazione comunale guidata da Rinaldo Melucci che ha accolto la nostra proposta di trasferire il concerto dell’Orchestra nel popoloso quartiere di Talsano”.

Grande entusiasmo anche dalla città che ospita la tappa del festival itinerante «Basterebbe l’assonanza tra le due parole per definire quanto sia profondo il legame tra Taranto e la cultura della Taranta - dichiara il sindaco del capoluogo ionico Rinaldo Melucci -, ma in questa direzione noi siamo andati oltre, saldando un’intesa con la Grecía Salentina, con i comuni che hanno dato dignità culturale a questa tradizione popolare. Abbiamo iniziato con la candidatura congiunta al titolo di “Capitale Italiana della Cultura 2022”, arrivando in finale, continuiamo con questo appuntamento musicale che abbiamo voluto celebrare a Talsano, in periferia, proprio per ribadire che ogni angolo della nostra città è centrale, nell’organico disegno di rinascita che abbiamo tracciato per Taranto».

 

Il PROGRAMMA DELLA SERATA

 

La serata si apre alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, per chi vorrà conoscere i segreti di questa danza libera e non codificata, scandita dal ritmo frenetico del tamburello.
 

Alle 21:00 al via l’esibizione de I MANDATARI, ambasciatori della musica tradizionale tarantina. Nati da un’idea di Salvatore Cavallo Galeanda, affondano le radici della loro musica in una attenta ricerca delle tradizioni, degli usi e dei costumi del loro territorio. La musica diventa volano di un intento ben preciso: recuperare e rendere fruibile il patrimonio culturale, musicale e magico-religioso del tarantino. Dall’intreccio dei racconti degli anziani e del lavoro dell’etnografo Alfredo Majorino, i Mandatari costruiscono la cesta nella quale riversare il passato e portarlo nel presente. Una  band che porta nel suo repertorio l’aspetto rituale con il tarantismo; ludico con la pizzica-pizzica, la tarantella, la quadriglia, i canti di lavoro, gli stornelli, le serenate e i canti polivocali; religioso-devozionale con i canti di passione, gli antichi canti quaresimali e pasquali tipici della provincia di Taranto e della cultura arbëreshë dell’antica Albania Tarantina, i canti religiosi e di pellegrinaggio, le litanie, i canti propiziatori, le biografie e i racconti religiosi cantati e le preghiere e interculturale, con un repertorio arbëreshë (comunità albanofona ancora fortemente presente nel comune di San Marzano di San Giuseppe e in alcuni comuni della Calabria e della Basilicata).

A seguire, alle 22.00, l’atteso Concerto dell’Orchestra Popolare “La Notte Della Taranta”. Cresciuta negli anni, l’Orchestra è oggi composta da musicisti di pizzica e musica popolare di tutto il Salento. Ogni anno, si modula, si trasforma e si plasma nel Concertone finale del Festival a Melpignano, diretto da un diverso maestro concertatore, con cui rivisita il repertorio tradizionale collaborando con noti artisti italiani e internazionali. Esibendosi anche all’estero durante il resto dell’anno, rappresenta il formidabile strumento di promozione culturale di un affascinante mondo nel mondo.

Cantanti Orchestra Popolare “La Notte Della Taranta: Enza Pagliara, Stefania Morciano, Alessandra Caiulo, Consuelo Alfieri. Antonio Amato, Giancarlo Paglialunga, Salvatore Cavallo Galeanda.

Musicisti Orchestra Popolare “La Notte Della Taranta: Batteria: Antonio Marra, Percussioni: Alessandro Monteduro, Tamburelli: Roberto Chiga, Alessandro Chiga, Carlo Canaglia De Pascali. Fiati: Nico Berardi, Fisarmonica: Roberto Gemma, Organetto: Leonardo Cordella, Violino: Giuseppe Astore, Mandola: Gianluca Longo, Mandolino: Peppo Grassi, Chitarra battente: Attilio Turrisi, Basso: Valerio Combass Bruno.

Corpo di Ballo della Taranta è composto da Serena Pellegrino, Mihaela Coluccia, Lucia Scarabino, Cristina Frassanito, Stefano Campagna, Andrea Caracuta, Fabrizio Nigro, Marco Martano, Mattia Politi.

 

ACCESSO AL FESTIVAL
 
Sarà possibile prenotare il proprio posto gratuito chiamando il numero del botteghino del Teatro Comunale Fusco 099 9949349 dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00.
Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

L’11 agostoCALIMERA, Piazza del Sole. Alle 21:00 apre la serata ELENA LEDDA in Làntias e a seguire, alle 22:00 sul palco TONY ESPOSITO in Viaggio Mediterraneo.

Il 12 agosto, CARPIGNANO, Piazza Duca D’Aosta. Alle 19:00 apre la serata il Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con LUCILLA GALEAZZI TRIO. A seguire, alle 22:00 sul palco ALLA BUA in Tu's i zoì.

Il 13 agosto, LECCE, Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara. Alle 19:00 si comincia con il Laboratorio Pizzica e Tamburello e alle 21:00 la grande musica di ENZO PETRACHI. Si prosegue alle 22:00 con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese.
Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti
Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli
MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

 

 

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 9 AGOSTO CURSI

Piazza Pio XII

21:00 RAFFAELLO SIMEONI in Novomonno

22:00 STELLA GRANDE

 

Il Festival itinerante “La Notte della Taranta”, giunto quest’anno alla sua 24ma edizione continua il suo viaggio sonoro con un ricco calendario di 22 appuntamenti fino al Concertone del 28 agosto a Melpignano (Le), l’attesissima lunga notte di musica tra memoria e visione, con gli annunciati maestri concertatori Enrico Melozzi e Madame, che sarà trasmesso per la prima volta da RAI 1, il 4 settembre alle 22:30.

 

Per la tappa del 9 agosto il festival itinerante torna nella Grecìa Salentina, nella splendida Cursi in Piazza Pio XII. La serata parte alle 21:00 con la musica di Raffaello Simeoni che ci accompagna in un viaggio nella cultura popolare di ogni terra, partendo dalla musica antica, attraversando quella popolare per arrivare alla moderna. Con il suo nuovo spettacolo Novomonno, tra canzoni e ballate porterà il pubblico in una antica e attuale trance. Simeoni voce, mandolguitar, organetto, flauti e cornamuse, si esibirà sul palco accompagnato da Marco Iamele (zampogne melodiche, flauti e ciaramelli), Marcello De Carolis (chitarre battenti) e Carlo Ferretti (percussioni e vibrafono).

 

A seguire sul palco alle 22:00 l’esibizione di Stella Grande, che canta la tradizione popolare avvolgendola di una poesia attuale e passionale seguendo un registro teatrale connotato da una intensità emotiva che contraddistingue ogni sua performance. Canta per preservare la memoria individuale e collettiva, senza ammantarla di nostalgia, ma calandola in un presente che si evolve. Stella Grande è stata voce dell’orchestra popolare de La Notte della Taranta sotto le direzioni artistiche di Ambrogio Sparagna e Mauro Pagani. Uno spettacolo travolgente dove i canti popolari vestono un sound nuovo con una “Pizzica RRaggiata” in grado di coinvolgere il pubblico.

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 

LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 10 agostoTARANTO, Area mercatale di Talsano. Si parte alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 è la volta de I MANDATARI e si prosegue alle 22:00 con la musica dell’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

L’11 agostoCALIMERA, Piazza del Sole. Alle 21:00 apre la serata ELENA LEDDA in Làntias e a seguire, alle 22:00 sul palco TONY ESPOSITO in Viaggio Mediterraneo.

Il 12 agosto, CARPIGNANO, Piazza Duca D’Aosta. Alle 19:00 apre la serata il Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con LUCILLA GALEAZZI TRIO. A seguire, alle 22:00 sul palco ALLA BUA in Tu's i zoì.

Il 13 agosto, LECCE, Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara. Alle 19:00 si comincia con il Laboratorio Pizzica e Tamburello e alle 21:00 la grande musica di ENZO PETRACHI. Si prosegue alle 22:00 con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese.
Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti
Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli
MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

TERRA FINESTRA. DIBATTITO NELLA TERRA DI DON TONINO BELLO

Il Salento, finestra di pace e di speranza sul Mediterraneo.

Un incontro nel segno del profeta di pace Don Tonino Bello, che si è svolto ad Alessano nell’ambito delle iniziative de La Notte della Taranta, il festival itinerante di musica tradizionale salentina,  iniziato il 4 agosto e che tappa dopo tappa condurrà al noto concertone finale di Melpignano del 28 agosto.

Non solo musica, dunque, ma anche “parole del festival” che si nutrono di un seme germogliato nella terra crocevia di popoli, incontro tra mari e genti.

De finibus Terrae- Terra Finestra è il tema del dibattito che ha visto la partecipazione di Don Gianni De Robertis direttore nazionale di Migrantes, il vescovo della diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca Mons. Vito Angiuli, Alessandra Morelli, responsabile dell’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati Unhcr in Niger e moderato dal direttore nazionale delle comunicazioni sociali della Cei Vincenzo Corrado.

Partendo proprio dalla parole di Papa Francesco pronunciate nell’aprile 2018 in occasione della sua visita alla tomba di don Tonino per la ricorrenza dei venticinque anni dalla sua morte, si è avviata una riflessione intensa e partecipata.

Una finestra del Sud Italia che non solo si affaccia, ma si spalanca agli altri Sud del mondo. Questo territorio  è stato sempre caratterizzato da incontri, scambi, sia con l’Africa che con la parte Adriatica. Oggi si parla della via Adriatica come via di collegamento. E questa terra ci consente di guardare da una finestra “privilegiata e strategica “ciò che accade. Attenzione, però, ha sottolineato il vescovo Mons. Angiuli, l’immagine “si sta alla finestra”, non è intesa in maniera statica, di chi sta a guardare quasi passivamente. La finestra più volte citata da don Tonino è la capacità di entrare nelle vene della storia, senza rimanere ai margini; è la capacità di guardare i movimenti, le contraddizioni prima degli altri per poter  intervenire. L’Utopia di don Tonino Bello, era una visione della vita e della storia che sollecitava al risveglio di una comunità.

Una comunità, quella salentina e pugliese più in generale che 30 anni fa, durante i  primi sbarchi di massa sulle nostre coste dalla vicina Albania, dovette fare i conti con pesanti tragedie, come quelle della Kater I Rades, la tragedia del Venerdì Santo del ’97.  Questi fatti cambiarono per sempre la storia dell’immigrazione in Puglia e in Italia, ha ricordo il vescovo che ha sottolineato la lungimiranza di Don Tonino Bello. I suoi scritti, le sue parole, sono di un’attualità disarmante. Parole profetiche di don Tonino Bello, che trovano incarnazione nell’oggi.

E proprio a proposito di migrazioni, da quelle che portarono  lo sbarco di quasi 30mila albanesi sulle coste pugliesi, ai flussi migratori odierni in cui moltissimi migranti perdono la vita; per molti sono solo  fatti, accadimenti, numeri. Non conosciamo le storie, non sappiamo perché partono queste genti.. Forse se le conoscessimo cambierebbe  molto la nostra prospettiva e ne resteremmo profondamente turbati, ha sottolineato il direttore nazionale di Migrantes don Gianni De Robertis. Solo in questo ultimo anno sono sbarcate in Italia 30mila persone. Eppure basterebbe fare un semplice conto, dati alla mano, per capire, che si possono mettere in atto soluzione d’accoglienza non impattanti. 30 mila persone sbarcate da inizio anno su una popolazione europea complessiva di 500 milioni di abitanti, con diverse aree anche del nostro Paese che stanno subendo un processo di spopolamento significa che il rapporto sarebbe di 1 migrante ogni duemila persone. Un’accoglienza non impossibile, ma anzi concretamente attuabile.

Toccanti le testimonianze di Alessandra Morelli che ha raccontato la situazione nei Paesi dove ha operato nei suoi 30 anni di attività, ultimo il Niger e della Killeh da Aleppo, una famiglia di rifugiati siriani, integrati in una piccola comunità salentina.

Alessandra Morelli che ha concluso una carriera trentennale operando sempre a favore di popolazioni svantaggiate, ha annunciato un progetto che la porterà nelle scuole, tra i ragazzi, nel mondo dell'associazionismo  per raccontare la sua esperienza in questi luoghi  per sensibilizzare sulla situazione in alcune zone del nostro pianeta. Il nome del progetto è: “L’arte dell’umano per restare umani”. 

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 8 AGOSTO SOGLIANO CAVOUR

Piazza Falcone e Borsellino

21:00 BRIGANTI DI TERRA D’OTRANTO

22:00 OFFICINA ZOÈ

Il festival itinerante “La Notte della Taranta” l’8 agosto fa tappa a Sogliano Cavour, in Piazza Falcone e Borsellino. Ad aprire la serata alle 21:00 i Briganti di Terra d’Otranto, musicalmente nati nell'estate 2001 a Martignano, piccolo paese della Grecìa Salentina. La loro musica nasce nel solco della tradizione salentina della quale reinterpretano i brani musicali affiancandoli a composizioni originali.

Sul palco si esibiranno Giovanni Sperti (voce e chitarre), Antonella Esposito (voce e nacchere), Christian Palma (violino, mandolino e voce), Stefano Blanco (flauto e ottavino), Andrea Cappello (tamburelli e voce) e Cristian Palano (organetto e tamburello.

A seguire, alle 22:00 in scena Officina Zoè. La danza e la trance sono al centro del progetto artistico della Officina Zoè. band salentina nata nella primavera del 1993 che si caratterizza per i ritmi ciclici del tamburello e un minimalismo nella musica e nel canto. Vantano numerose collaborazioni in campi diversi artistici, dalla musica, al cinema passando per il teatro. Hanno realizzato la colonna sonora del documentario sui trent’anni dalla dittatura cilena, girato da Marta Vignola, intitolato “Le bende del giaguaro” (2003), hanno collaborato con il regista Edoardo Winspeare, con Pamela Villoresi, Pippo Mezzapesa e Baba Sissoko.

La formazione attuale degli Officina Zoè è composta da: Lamberto Probo (tamburello, tamborra, cupa cupa, lavaturu, violino a sonagli), Cinzia Marzo (voce, flauto, tamburello, castagnette), Donatello Pisanello (organetto diatonico, chitarra, mandola, armonica a bocca), Giorgio Doveri (violino, mandola), Luigi Panico (chitarra, mandola, armonica a bocca) e Silvia Gallone (tamburello, tamborra, voce).

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti.

In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.

Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro. Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 9 agosto, CURSI, Piazza Pio XII. Si comincia alle 21:00 con RAFFAELLO SIMEONI in Novomonno e la serata continua alle 22:00 con STELLA GRANDE.

Il 10 agosto, TARANTO, Area mercatale di Talsano. Si parte alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 è la volta de I MANDATARI e si prosegue alle 22:00 con la musica dell’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

L’11 agosto, CALIMERA, Piazza del Sole. Alle 21:00 apre la serata ELENA LEDDA in Làntias e a seguire, alle 22:00 sul palco TONY ESPOSITO in Viaggio Mediterraneo.

Il 12 agosto, CARPIGNANO, Piazza Duca D’Aosta. Alle 19:00 apre la serata il Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con LUCILLA GALEAZZI TRIO. A seguire, alle 22:00 sul palco ALLA BUA in Tu's i zoì.

Il 13 agosto, LECCE, Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara. Alle 19:00 si comincia con il Laboratorio Pizzica e Tamburello e alle 21:00 la grande musica di ENZO PETRACHI. Si prosegue alle 22:00 con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma, in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

 

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquedotto Pugliese. Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 7 AGOSTO ALESSANO

 

Piazza Cappuccini

20:00 Le Parole Del Festival DE FINIBUS TERRAE – TERRA FINESTRA

22:00 NADA e Andrea Mucciarelli alla chitarra

A seguire Ronda finale de LI STRITTULI

 

Non solo danza, musica tradizionale e grandi voci del panorama musicale locale e nazione, ma anche attenzione alle tematiche sociali. La tappa del festival itinerante “La Notte della Taranta” che si terrà il 7 agosto, Alessano in Piazza Cappuccini, è anche questo.

Ad aprire la serata alle 20:00 Le Parole Del Festival DE FINIBUS TERRAE – TERRA FINESTRA «Siate una finestra di Speranza perché il Mediterraneo, Mare Nostrum, storico bacino di civiltà, non sia un arco di guerra teso, mare di morte, ma un’arca di pace accogliente e solidale» (Papa Francesco 20 aprile 2018). Ad intervenire Don Gianni De Robertis - Direttore Nazionale Migrantes, CEI, Alessandra Morelli -Responsabile dell’Alto Commissariato dell’Onu per i Rifugiati-UNHCR in Niger, Mons. Vito Angiuli - Vescovo di Ugento - S. Maria di Leuca e la famiglia Killeh da Aleppo (Siria), un racconto della famiglia di rifugiati con video e lettura della loro storia. Modera Vincenzo Corrado Dir. Comunicazione Sociale CEI.

Alle 22:00 l’iconica voce di Nada, già ospite del concertone finale del 2016 a Melpignano, darà il via alla serata musicale accompagnata dal chitarrista Andrea Mucciarelli. L’amata artista torna sul palco per riproporre le canzoni nate dai due album nati dal Nada Trio, progetto frutto della collaborazione con Fausto Mesolella e Ferruccio Spinetti, chitarra e contrabbasso degli Avion Travel. Con il talentuoso chitarrista della scuola senese risuoneranno le note de “Il porto di Livorno” (di Piero Ciampi), la popolare “Ma che freddo fa” grandi successi come “Amore disperato”, “Il cuore è uno zingaro”, “Ti stringerò” e classici della tradizione popolare come “Maremma” fino alle canzoni di oggi (Guardami negli occhi, Luna in Piena e Senza un perché, colonna sonora di The Young Pope, e dal suo ultimo album.

A seguire Ronda finale de Li Strittuli. Il gruppo, nasce a San Pancrazio Salentino (Br) nel 1998, vi confluiscono giovani musicisti che si propongono di diffondere il patrimonio musicale del Salento e della Grecìa salentina. L’obiettivo principale della compagnia è quello di riproporre un viaggio nella musica popolare salentina, e grazie alla loro ricerca dei canti anche della zona del brindisino e del loro paese dove hanno avuto modo di interagire con gli anziani recependone il repertorio musicale, nei loro concerti vengono eseguiti canti di tradizione. Gli strumenti tipici della tradizione, violino, organetto, fisarmonica, chitarra e il tamburo a cornice salentino si accompagnano alle voci in un lavoro che è anche ricerca nella musica popolare.

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro.

Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

L’8 agostoSOGLIANO CAVOUR, Piazza Falcone e Borsellino. Alle 21:00 al via la serata in musica con i BRIGANTI DI TERRA D’OTRANTO e alle 22:00 si continua con OFFICINA ZOÈ.

Il 9 agostoCURSI, Piazza Pio XII. Si comincia alle 21:00 con RAFFAELLO SIMEONI in Novomonno e la serata continua alle 22:00 con STELLA GRANDE.

Il 10 agostoTARANTO, Area mercatale di Talsano. Si parte alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 è la volta de I MANDATARI e si prosegue alle 22:00 con la musica dell’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

L’11 agostoCALIMERA, Piazza del Sole. Alle 21:00 apre la serata ELENA LEDDA in Làntias e a seguire, alle 22:00 sul palco TONY ESPOSITO in Viaggio Mediterraneo.

Il 12 agosto, CARPIGNANO, Piazza Duca D’Aosta. Alle 19:00 apre la serata il Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con LUCILLA GALEAZZI TRIO. A seguire, alle 22:00 sul palco ALLA BUA in Tu's i zoì.

Il 13 agosto, LECCE, Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara. Alle 19:00 si comincia con il Laboratorio Pizzica e Tamburello e alle 21:00 la grande musica di ENZO PETRACHI. Si prosegue alle 22:00 con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA  in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella.
Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti
Coreografo della 24’edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021: Thomas Signorelli
MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

LINK FOTO:

https://www.dropbox.com/sh/ik2xwym1aqr17tr/AAATqomooY7_OENrUFu3fYhia/7%20ALESSANO?dl=0&subfolder_nav_tracking=1

 

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 6 AGOSTO ALBEROBELLO

19:00 Laboratorio di Pizzica

21:30 ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”

 

Per la prima volta nella storia dell’itinerante, il festival fa tappa il 6 agosto ad Alberobello (Ba), già protagonista lo scorso anno del Concertone con la pizzica notturna tra i trulli. Un viaggio sonoro con un ricco calendario di 22 appuntamenti, che condurrà, tappa dopo tappa al Concertone del 28 agosto a Melpignano (Le), alla lunga notte di musica tra memoria e visione, con gli annunciati maestri concertatori Enrico Melozzi e Madame, trasmesso per la prima volta da RAI 1, il 4 settembre alle 22:30. 

Per questa tappa il Festival lascia il cuore della Grecìa Salentina per contaminare con la sua musica la splendida città dei trulli. La serata si apre alle 19:00 nel Piazzale Biagio Miraglia – Via Indipendenza, dove si terrà un Laboratorio di Pizzica per chi vorrà conoscere i segreti di questa danza libera e non codificata scandita dal ritmo frenetico del tamburello.

A seguire, alle 21.30, l’atteso Concerto dell’Orchestra Popolare “La Notte Della Taranta”. Cresciuta negli anni, l’Orchestra è oggi composta da musicisti di pizzica e musica popolare di tutto il Salento. Ogni anno, si modula, si trasforma e si plasma nel Concertone finale del Festival a Melpignano, diretto da un diverso maestro concertatore, con cui rivisita il repertorio tradizionale collaborando con noti artisti italiani e internazionali. Esibendosi anche all’estero durante il resto dell’anno, rappresenta il formidabile strumento di promozione culturale di un affascinante mondo nel mondo.

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro.

Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 LE PROSSIME TAPPE DEL FESTIVAL

Il 7 agostoALESSANO, Piazza Cappuccini. Si parte alle 20:00 con Le Parole Del Festival, DE FINIBUS TERRAE – TERRA FINESTRA «Siate una finestra di Speranza perché il Mediterraneo, Mare Nostrum, storico bacino di civiltà, non sia un arco di guerra teso, mare di morte, ma un’arca di pace accogliente e solidale»  (Papa Francesco 20 aprile 2018) Intervengono: Don Gianni De Robertis -Direttore Nazionale Migrantes, CEI, Alessandra Morelli -Responsabile dell’Alto Commissariato dell’Onu per i Rifugiati-UNHCR in Niger, la famiglia Killeh da Aleppo(Siria) – Famiglia di rifugiati (video e lettura della storia della famiglia), Mons. Vito Angiuli -Vescovo di Ugento - S. Maria di Leuca. Modera Vincenzo Corrado Dir. Comunicazione Sociale CEI. Alle 22:00 sul palco una grande voce della musica italiana NADA e Andrea Mucciarelli alla chitarra. A seguire Ronda finale de LI STRITTULI.

L’8 agostoSOGLIANO CAVOUR, Piazza Falcone e Borsellino. Alle 21:00 al via la serata in musica con i BRIGANTI DI TERRA D’OTRANTO e alle 22:00 si continua con OFFICINA ZOÈ.

Il 9 agostoCURSI, Piazza Pio XII. Si comincia alle 21:00 con RAFFAELLO SIMEONI in Novomonno e la serata continua alle 22:00 con STELLA GRANDE.

Il 10 agostoTARANTO, Area mercatale di Talsano. Si parte alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 è la volta de I MANDATARI e si prosegue alle 22:00 con la musica dell’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

L’11 agostoCALIMERA, Piazza del Sole. Alle 21:00 apre la serata ELENA LEDDA in Làntias e a seguire, alle 22:00 sul palco TONY ESPOSITO in Viaggio Mediterraneo.

Il 12 agosto, CARPIGNANO, Piazza Duca D’Aosta. Alle 19:00 apre la serata il Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con LUCILLA GALEAZZI TRIO. A seguire, alle 22:00 sul palco ALLA BUA in Tu's i zoì.

Il 13 agosto, LECCE, Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara. Alle 19:00 si comincia con il Laboratorio Pizzica e Tamburello e alle 21:00 la grande musica di ENZO PETRACHI. Si prosegue alle 22:00 con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA  in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella, in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese, Acquesotto Pugliese.

Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

 

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

NOTTE DELLA TARANTA: THOMAS SIGNORELLI COREOGRAFO 2021

È Thomas Signorelli il coreografo della ventiquattresima edizione del Concertone La Notte della Taranta del 28 agosto 2021.

Thomas Signorelli è un coreografo italiano televisivo e teatrale che lavora nel mondo dello spettacolo da molti anni. È un ‘insegnate di modern-contemporary e collabora con alcuni dei più importanti centri di danza italiani e europei.

Nella sua carriera Signorelli è stato coreografo in trasmissioni come Italia’s Got Talent, The Voice Of Italy , Sanremo , Telethon, Eurovision Song Contest, E Poi C’è Cattelan, The Voice Senior. Nella moda collabora con Dolce&Gabbana, Armani e Valentino. Signorelli ha firmato la coreografia di Mahmood per l’Eurovision, di  Elodie a Sanremo 2020 e di Malika Ayane.

Nell’ultimo periodo è stato coreografo guest della trasmissione Amici e coreografo della trasmissione Un’ora sola vi vorrei di Enrico Brignano.

Thomas Signorelli porterà la sua carica sul palco de La Notte della Taranta. “L’energia è ciò che tiene unito un gruppo, ciò che fa di un corpo di ballo un unico centro nel quale le individualità sono al servizio degli altri. Questa è la danza, pura energia. Tornare a coreografare per un pubblico, e non solo per uno studio televisivo, mi rende enormemente felice. La Notte de la Taranta, spiega Signorelli, è uno dei miei sogni che si realizzano. Ho già avuto modo di parlare con i maestri concertatori, Enrico Melozzi e Madame, e trovo in loro la stessa forza che voglio portare sul palco. Sarà una Taranta entusiasmante dalle coreografie coinvolgenti”. Signorelli che in questi giorni ha incontrato il Corpo di Ballo della Taranta composto da Serena Pellegrino, Mihaela Coluccia, Lucia Scarabino, Cristina Frassanito, Stefano Campagna, Andrea Caracuta, Fabrizio Nigro, Marco Martano, Mattia Politi, tornerà nel Salento il 16 agosto per le prove finali in vista del Concertone in programma il 28 agosto a Melpignano.

 

Il coreografo dell’edizione n.24 de La Notte della Taranta è stato annunciato ieri sera, nel corso della prima tappa del festival itinerante che, da tradizione consolidata, si apre a Corigliano d’Otranto. Dopo il laboratorio di pizzica che si è svolto al Castello volante della cittadina grica, la serata si è concentrata in Piazza Vittoria. Iniziata con la perfomance di Pizzica in Scena, ha visto protagonisti i ballerini de La Notte della Taranta. Dopo l’annuncio del nuovo coreografo, sono intervenuti il presidente della  Fondazione La Notte della Taranta Massimo Manera, il sindaco di Corigliano d’Otranto Dina Manti e il direttore artistico del festival itinerante Luigi Chiriatti.

Il presidente della Fondazione Manera ha sottolineato come in questo particolare periodo, siano stati messi in atto, molti sforzi per superare le difficoltà del momento e garantire un festival in totale sicurezza. D’altronde, ha proseguito Manera, era importante mandare un messaggio di speranza, far ripartire la complessa macchina organizzativa che c’è dietro un festival e un evento di questo tipo, perché i lavoratori, le maestranze, gli artisti vanno supportati per rimettere in moto un circuito che è stato sempre un fiore all’occhiello del nostro Paese. Sulla stessa lunghezza il messaggio di Dina Manti, primo cittadino di Corigliano che ha dato il benvenuto agli spettatori della gremita piazza Vittoria. Il direttore artistico del Festival itinerante Luigi Chiriatti,  ha illustrato alcune peculiarità di questo festival in cui la musica della tradizione incontra le parole della cultura. Come l’appuntamento di Sternatia con Aldo Cazzullo, in “A riveder le stelle”,  un romanzo sulla Divina Commedia e sulla nascita della nostra identità nazionale, realizzato in occasione del settecentenario dalla morte di Dante, che vedrà anche la lettura di versi in grico, la lingua minoritaria dell’area ellenofona del Salento.  A Castrignano de’ Greci, Moni Ovadia con “Senza confini-Ebrei e zingari”, un recital di canti, musiche, storie rom, sinti ed ebraiche. Sono solo alcuni degli appuntamenti in cui la commistione tra la nostra terra d’accoglienza e le altre culture, non solo musicali, si mescolano, in momenti cui suoni e parole e creano nuovi percorsi identitari fatti di incontro e condivisione.

Note e parole che si sono incontrate ieri sera, nel  segno e nel ricordo di Daniele Durante, il genio della pizzica recentemente scomparso. L’etnomusicologo ed eclettico chitarrista  è stato anche il direttore artistico dell’Orchestra Popolare la Notte della Taranta dal 2016. A lui era dedicato il concerto di ieri dei “suoi musicisti”.

Daniele Durante è stato un lungimirante e accanito ricercatore non disposto mai a compromessi. La musica è stata la sua vita. Sino all’ultimo giorno ha lavorato al concerto Reincanto che racchiude 15 brani di 15 maestri concertatori e che è disponibile gratuitamente su ItsArt, il canale digitale  dedicato alla cultura del ministero dei beni culturali. Uno degli obiettivi del maestro Durante sin dalla nomina a direttore artistico è stato quello di dotare l’orchestra di un suono proprio e riconoscibile, attingendo anche da altri territori, da San Vito a Lizzano, da Torchiarolo a Ostuni. Commosso il ricordo di Luigi Chiriatti che ha sottolineato: “se oggi la pizzica è un segno distintivo di questa terra, una musica amata ed apprezzata da turisti di tutto il mondo è grazie al lavoro di ricerca di musicisti come Durante che hanno con caparbietà difeso questa terra e la sua tradizione. Nei primi anni in cui si proponeva questo genere musicale, c’era un muro attorno ai musicisti della tradizione. Il rifiuto verso questa musica, era un rifiuto verso la  povertà che per anni aveva caratterizzato la gente di questa terra. Oggi quel rifiuto è diventato Orgoglio”.

Anche Gianluca Longo, attualmente coordinatore dell’Orchestra Popolare La Notte della Taranta a cui congiuntamente è affidata la direzione artistica ha ricordato la figura  di Daniele Durante a cui si era avvicinato quasi con timore reverenziali in un primo incontro da bambino, quando cominciava a cimentarsi con la musica popolare per poi rincontrarlo a distanza di tanti anni e lavorare  con lui. “La sua chitarra è qui in mezzo a noi, nel concerto di questa sera, e lo sarà sempre”,  ha detto il musicista Longo prima di dare avvio al concerto in omaggio del maestro.

 Stasera la seconda del festival è Nardò. Domani invece sarà ad Alberobello.

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA 2021" - 05 AGOSTO NARDÒ

20:30  Pizzica in Scena a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA

21:00 TERESA DE SIO in Puro desiderio

22:00 La Notte della Taranta celebra i trent’anni dei S.S.S.

SUD SOUND SYSTEM 

 

Sarà Piazza Salandra a Nardò ad ospitare  giovedì 5 agosto la seconda tappa del festival itinerante “La Notte della Taranta”. Alle 20:30 lo spettacolo di danza Pizzica in scena a cura del Corpo di Ballo della Taranta, aprirà la serata con le coreografie che i danzatori proporranno nelle diverse tappe dell’itinerante, con interventi inediti in un mosaico di immagini, visioni, racconti, saperi, per sollecitare un rapporto aperto alla conoscenza e al confronto. 

 

Alle 21:00 la grande voce di Teresa De Sio porta in Salento il suo nuovo disco Puro Desiderio. Un album che segna il passaggio in una nuova era della sua creatività. Un disco e un concerto che scava, parla di sentimento e suona contemporaneo. Un suono elettro-acustico potente e innovativo. Ancora una volta l’artista riesce a sorprendere per la capacità di ricerca, per la voglia di libertà e la capacità di innovare e attraversare mondi musicali solo apparentemente lontani ed unirli in modo semplice, come più volte ha già saputo fare nella sua carriera. Sul palco canterà le tracce del nuovo disco alternate, alcuni classici del suo repertorio e omaggi a Pino Daniele e Fabrizio De Andrè. Teresa De Sio voce e chitarra, Francesco Santalucia tastiere e direzione, Marco Bartaccioni, steel, pedal steel chitarre, Pasquale Angelini batteria, Vittorio Longobardi basso e Giovanni Astorino violoncello, sint, percussioni.

 

Alle 22:00 La Notte della Taranta celebra i trent’anni dei Sud Sound System. I Sud Sound System sono i pionieri del raggamuffin e del dancehall style, in Salento e in Italia. Si esibiscono per la prima volta “fuori casa” nel 1989 nel centro sociale Leoncavallo di Milano. Nel 1991 arrivò il primo disco e oggi tornano con un nuovo singolo uscito il 28 giugno dal titolo “Come l’edera” dove il raggamuffin si mescola alle melodie nazionalpopolari di Al Bano, brano scritto dal tastierista della band Maestro Garofalo, per celebrare i trent’anni di attività di attività. Da subito l’impatto della band sulla scena musicale italiana è notevole. Il loro sound reggae mixato a testi impegnati cantati in dialetto salentino li conduce per live, apparizioni televisive e radiofoniche diventando anche oggetto di analisi e dibattiti in alcune università italiane con i sociologi Georges Lapassade e Piero Fumarola. Solcano palchi europei insieme ad artisti internazionali e avviano la produzione del Salento Showcase, in cui si affiancano alle nuove voci della scena reggae salentina, radicalizzando un vero e proprio movimento.  Già nel 1996, nel disco Comu na petra, collaborano diversi tamburellisti salentini, rafforzando il legame tra il raggamuffin e la musica della tradizione salentina. Tante le collaborazioni e i premi come nel 2003 il Premio Tenco nella categoria "Miglior lavoro dialettale italiano" e il premio "Miglior video dell'anno" al Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza. Da sempre impegnati nella difesa dell'ambiente e del diritto alla salute, accendono i fari mediatici su complessi industriali pugliesi come l’Ilva di Taranto e la centrale elettrica di Cerano e su questi temi è incentrato l’album Dammene ancora che, tra le altre, vede una collaborazione con Neffa e continuano con album di denuncia al sistema politico e non solo, e continuano le collaborazioni con artisti e tour che li vede impegnati in tutta Europa.

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori. L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, a quali si potrà accedere sino al loro esaurimento. La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

La Fondazione ha dato incarico alla società Human Goals di espletare questo servizio e quindi, ad ogni punto di accesso agli eventi del festival si troveranno degli addetti di HG che provvederanno alla misurazione della temperatura alla verifica del green pass.  Nei pressi del varco di accesso verrà allestita una postazione per la somministrazione dei tamponi rapidi finalizzati solo a persone che non sono munite di green pass e vogliono entrare nell’area. Il servizio è a pagamento ed ha il costo di 20 euro.

Apposita segnaletica individuerà la postazione tamponi e i punti di controllo Green Pass.

 

 LE TAPPE DEL FESTIVAL

Il 6 agostoALBEROBELLO, Piazzale Biagio Miraglia – Via Indipendenza. Alle19:00 al via con il Laboratorio di Pizzica e alle 21:30 la musica diventa protagonista con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”

Il 7 agostoALESSANO, Piazza Cappuccini. Si parte alle 20:00 con Le Parole Del Festival, DE FINIBUS TERRAE – TERRA FINESTRA «Siate una finestra di Speranza perché il Mediterraneo, Mare Nostrum, storico bacino di civiltà, non sia un arco di guerra teso, mare di morte, ma un’arca di pace accogliente e solidale»  (Papa Francesco 20 aprile 2018) Intervengono: Don Gianni De Robertis -Direttore Nazionale Migrantes, CEI, Alessandra Morelli -Responsabile dell’Alto Commissariato dell’Onu per i Rifugiati-UNHCR in Niger, la famiglia Killeh da Aleppo(Siria) – Famiglia di rifugiati (video e lettura della storia della famiglia        ), Mons. Vito Angiuli -Vescovo di Ugento - S. Maria di Leuca. Modera Vincenzo Corrado Dir. Comunicazione Sociale CEI. Alle 22:00 sul palco una grande voce della musica italiana NADA e Andrea Mucciarelli alla chitarra. A seguire Ronda finale de LI STRITTULI.

L’8 agostoSOGLIANO CAVOUR, Piazza Falcone e Borsellino. Alle 21:00 al via la serata in musica con i BRIGANTI DI TERRA D’OTRANTO e alle 22:00 si continua con OFFICINA ZOÈ.

Il 9 agostoCURSI, Piazza Pio XII. Si comincia alle 21:00 con RAFFAELLO SIMEONI in Novomonno e la serata continua alle 22:00 con STELLA GRANDE.

Il 10 agostoTARANTO, Area mercatale di Talsano. Si parte alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 è la volta de I MANDATARI e si prosegue alle 22:00 con la musica dell’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

L’11 agostoCALIMERA, Piazza del Sole. Alle 21:00 apre la serata ELENA LEDDA in Làntias e a seguire, alle 22:00 sul palco TONY ESPOSITO in Viaggio Mediterraneo.

Il 12 agosto, CARPIGNANO, Piazza Duca D’Aosta. Alle 19:00 apre la serata il Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con LUCILLA GALEAZZI TRIO. A seguire, alle 22:00 sul palco ALLA BUA in Tu's i zoì.

Il 13 agosto, LECCE, Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara. Alle 19:00 si comincia con il Laboratorio Pizzica e Tamburello e alle 21:00 la grande musica di ENZO PETRACHI. Si prosegue alle 22:00 con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA  in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella.

Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

 

Link foto artisti su dropbox

https://www.dropbox.com/sh/ik2xwym1aqr17tr/AAAxjPLgIaUNTC0hUFfKg-Gra/4%20NARD0'?dl=0&subfolder_nav_tracking=1

 

 

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

FESTIVAL ITINERANTE “LA NOTTE DELLA TARANTA” 2021 - 04 AGOSTO CORIGLIANO D’OTRANTO

 

Laboratorio di Pizzica

Ti Presento il Festival

Pizzica in Scena a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA

Suspiri Suspirandu - L’ORCHESTRA POPOLARE omaggia DANIELE DURANTE

CONCERTO ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”

 

Partirà il 4 agosto da Corigliano d’Otranto, come da tradizione, il festival itinerante “La Notte della Taranta”, giunto quest’anno alla sua 24ma edizione. Un viaggio sonoro con un ricco calendario di 22 appuntamenti, condurrà tappa dopo tappa al Concertone del 28 agosto a Melpignano (Le), alla lunga notte di musica tra memoria e visione, con gli annunciati maestri concertatori Enrico Melozzi e Madame, che sarà trasmesso per la prima volta da RAI 1, il 4 settembre alle 22:30.

L’inizio dell’itinerante sarà nel cuore della Grecìa Salentina, a Corigliano d’Otranto alle 19:00 nell’ Atrio Castello Volante dove si terrà un Laboratorio di Pizzica per chi vorrà conoscere i segreti di questa danza libera e non codificata scandita dal ritmo frenetico del tamburello.

 

A seguire alle ore 21:00, in piazza Vittoria, lo spettacolo di danza Pizzica in scena a cura del Corpo di Ballo della Taranta, aprirà la serata con le coreografie che i danzatori proporranno in diverse tappe dell’itinerante, interventi inediti, un mosaico di immagini, visioni, racconti, saperi, per sollecitare un rapporto aperto alla conoscenza e al confronto. 

Alle 21.30 sempre in piazza Vittoria, Ti Presento il Festival con il direttore artistico Luigi Chiriatti, il presidente della Fondazione Notte della Taranta Massimo Manera e la sindaca di Corigliano d’Otranto Dina Manti.

 

L’apertura del Festival è dedicata a Daniele Durante, il direttore artistico recentemente scomparso. Luigi Chiriatti e l’Orchestra Popolare ricorderanno il genio della pizzica in Suspiri Suspirando, una riflessione aperta sull’opera di ricerca di Durante che ha trasformato il folklore salentino in un genere riconosciuto in tutto il mondo.

 

A seguire l’atteso Concerto Orchestra Popolare “La Notte Della Taranta” che inaugura il Festival itinerante. Cresciuta negli anni, l’Orchestra è oggi composta da musicisti di pizzica e musica popolare di tutto il Salento. Ogni anno, si modula, si trasforma e si plasma nel Concertone finale del Festival a Melpignano, diretto da un diverso maestro concertatore, con cui rivisita il repertorio tradizionale collaborando con noti artisti italiani e internazionali. Esibendosi anche all’estero durante il resto dell’anno, rappresenta il formidabile strumento di promozione culturale di un affascinante mondo nel mondo. 

 

“Abbiamo puntato ancora una volta alla qualità della proposta complessiva individuando progetti speciali che spaziano dal linguaggio musicale all’incontro con poesia, teatro, danza. Una ricerca, spiega Luigi Chiriatti direttore artistico del Festival, che porterà sul palco gli artisti che in Italia continuano a valorizzare la musica popolare” 

 

ACCESSO AL FESTIVAL

Saranno predisposte tutte le misure indispensabili per garantire la sicurezza del pubblico, degli artisti, degli operatori.

L’accesso del pubblico alle serate del Festival itinerante avverrà nel rispetto assoluto delle norme antiCovid. Potranno accedere solo coloro che saranno muniti di Green PASS o di certificazione di tampone negativo, effettuato massimo nelle 48 ore precedenti. In tutte le piazze saranno allestiti i posti a sedere, distanziati di almeno un metro, ai quali si potrà accedere sino al loro esaurimento.

La Certificazione verde Covid-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

 

LE TAPPE DEL FESTIVAL

Il 5 agostoNARDÒ, Piazza Salandra. Si parte alle 20:30 con Pizzica in Scena a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA e alle 21:00 esibizione di TERESA DE SIO in Puro desiderio. Alle 22:00 La Notte della Taranta celebra i trent’anni dei SUD SOUND SYSTEM con Antonio Castrignanò.

Il 6 agostoALBEROBELLO, Piazzale Biagio Miraglia – Via Indipendenza. Alle19:00 al via con il Laboratorio di Pizzica e alle 21:30 la musica diventa protagonista con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”

Il 7 agostoALESSANO, Piazza Cappuccini. Si parte alle 20:00 con Le Parole Del Festival, DE FINIBUS TERRAE – TERRA FINESTRA «Siate una finestra di Speranza perché il Mediterraneo, Mare Nostrum, storico bacino di civiltà, non sia un arco di guerra teso, mare di morte, ma un’arca di pace accogliente e solidale»  (Papa Francesco 20 aprile 2018) Intervengono: Don Gianni De Robertis -Direttore Nazionale Migrantes, CEI, Alessandra Morelli -Responsabile dell’Alto Commissariato dell’Onu per i Rifugiati-UNHCR in Niger, la famiglia Killeh da Aleppo(Siria) – Famiglia di rifugiati (video e lettura della storia della famiglia        ), Mons. Vito Angiuli -Vescovo di Ugento - S. Maria di Leuca. Modera Vincenzo Corrado Dir. Comunicazione Sociale CEI. Alle 22:00 sul palco una grande voce della musica italiana NADA e Andrea Mucciarelli alla chitarra. A seguire Ronda finale de LI STRITTULI.

L’8 agostoSOGLIANO CAVOUR, Piazza Falcone e Borsellino. Alle 21:00 al via la serata in musica con i BRIGANTI DI TERRA D’OTRANTO e alle 22:00 si continua con OFFICINA ZOÈ.

Il 9 agostoCURSI, Piazza Pio XII. Si comincia alle 21:00 con RAFFAELLO SIMEONI in Novomonno e la serata continua alle 22:00 con STELLA GRANDE.

Il 10 agostoTARANTO, Area mercatale di Talsano. Si parte alle 19:00 con il Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 è la volta de I MANDATARI e si prosegue alle 22:00 con la musica dell’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

L’11 agostoCALIMERA, Piazza del Sole. Alle 21:00 apre la serata ELENA LEDDA in Làntias e a seguire, alle 22:00 sul palco TONY ESPOSITO in Viaggio Mediterraneo.

Il 12 agosto, CARPIGNANO, Piazza Duca D’Aosta. Alle 19:00 apre la serata il Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con LUCILLA GALEAZZI TRIO. A seguire, alle 22:00 sul palco ALLA BUA in Tu's i zoì.

Il 13 agosto, LECCE, Parrocchia San Giovanni Battista – via Novara. Alle 19:00 si comincia con il Laboratorio Pizzica e Tamburello e alle 21:00 la grande musica di ENZO PETRACHI. Si prosegue alle 22:00 con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 14 agosto, NOCIGLIA, Piazza Episcopo. Mostra LU TAMBURRIEDDHU MIU J’È DE NOCIGLIA. Jata ci lu tuzza e ci lu pija: i tamburelli di Mesciu Nino. Alle 21:00 al via alla musica di ROCCO NIGRO in Guerra, fichi e balli, mentre alle 22:00 è la volta di KAMAFEI in Un Viaggio tra Tradizione e Innovazione.

Il 16 agosto, RACALE, Piazza San Sebastiano. La serata si apre alle 21:00 con Le Parole del Festival: DARIO VERGASSOLA e DAVID RIONDINO in Omero in Italia. Miti ed eroi dei tempi che la Grecia era in Puglia, e viceversa. Si prosegue alle 22:00 con MARIA MAZZOTTA  in Amoreamaro ospite Francesco Di Bella

Il 17 agosto, UGENTO, Piazza San Vincenzo. Alle 19:00 Laboratorio Pizzica e alle 21:00 Pizzica pizzica- Spettacolo di danza a cura del CORPO DI BALLO DELLA TARANTA. Si continua in musica alle 22:00 con CANZONIERE GRECANICO SALENTINO.

Il 18 agosto, CUTROFIANO, Piazza Municipio. Apre la serata alle 21:00 il CORO POPOLARE DI TERRA D’OTRANTO e si continua alle 22:00 con ENZA PAGLIARA, DARIO MUCI, ROBERTO e EMANUELE LICCI, con Fabrizio Saccomanno, Marco Bardoscia e Marco Tuma,  in Suddissimo.

Il 19 agosto, GALATONE, Piazza Santissimo Crocefisso. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica, alle 21:00 si prosegue con SORELLE GABALLO e la musica continua alle 22:00 con REDI HASA in Bach is Back.

Il 20 agosto, ZOLLINO, Villa Comunale. Si parte alle 20:30 con Il Cibo della Taranta “CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”: grani antichi, farine e pani di tradizione. Intervengono: Gino L. Di Mitri (CNR), Nunzia Melcarne (imprenditrice agricola, esperta di panificazione), Francesco Giannachi (docente di Civiltà Bizantina Unisalento). Alle 21:00 musica con MASCARIMIRÌ in Nou?

Il 21 agosto, CASTRIGNANO DE’ GRECI, Palazzo De Gualtieris. Alle 21:00 si apre con AMBROGIO SPARAGNA e DAVIDE RONDONI La Bandadante Commedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi danteschi con i solisti dell'ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA. Alle 22:00 MONI OVADIA in Senza Confini – Ebrei E Zingari con la Moni Ovadia Stage Orchestra.

Il 22 agosto, GALATINA, Piazzetta Galluccio. Alle 19:00 Laboratorio di Pizzica e alle 21:00 musica con FARAUALLA in Ogni Male Fora. Si continua alle 22:00 con ANTONIO AMATO ENSEMBLE.

Il 23 agosto, MARTIGNANO, Piazza della Repubblica. Si parte alle 19:00 con Laboratorio Pizzica e poi musica alle 21:00 con RICCARDO TESI & BANDITALIANA, mentre alle 22:00 sul palco CLAUDIO PRIMA & SEME.

Il 24 agosto, SOLETO, Piazza Osanna. Si comincia alle 21:00 con Le Parole del Festival: FRANCO ARMINIO in I PAESI DEL SUD. Alle 22:00 si prosegue in musica con l’ORCHESTRA POPOLARE “LA NOTTE DELLA TARANTA”.

Il 25 agosto, STERNATIA, Piazza Castello. Al via alle 21:00 con Le Parole del Festival: ALDO CAZZULLO in A RIVEDER LE STELLE. Alle 22:00 grande serata in musica con EUGENIO BENNATO in W chi non conta niente.

Ultima tappa del festival il 26 agosto, MARTANO, Piazza Assunta. Alle 20:00 si apre la serata con FARE CULTURA. Intervengono: MASSIMO BRAY, Assessore alla cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo impresa turistica della Regione Puglia, ANGELO MELLONE, Vice direttore Rai 1. Alle 21:00 musica con ANTONIO CASTRIGNANÒ in Alberi di canto e dintorni: omaggio ai Cantori.

Il 28 agosto, MELPIGNANO, Piazzale Ex Convento degli Agostiniani alle 22.00 CONCERTONE LA NOTTE DELLA TARANTA in onda su RAI 1 il 4 settembre ore 23:00.

 

Il Festival è un progetto della Fondazione La Notte della Taranta, Regione Puglia, Comuni della Grecìa salentina e Istituto Diego Carpitella in collaborazione con Puglia Promozione, Apulia Film Commission, Teatro Pubblico Pugliese. 

Direzione artistica Festival: Luigi Chiriatti

 

MAIN SPONSOR: D.M.J Gruppo De Mariani

 

Hashtag ufficiali: #taranta24 #WeAreinPuglia

CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE FESTIVAL 2021

Si è svolta oggi a Bari, al Polo Arti, Cultura e Turismo  della Regione Puglia, la conferenza stampa di presentazione de La Notte della Taranta 2021.

Presentato il programma del Festival itinerante che si svolgerà dal 4 al 26 agosto e annunciati i maestri concertatori del concertone finale di Melpignano del 28 agosto. Sono Enrico Melozzi e Madame.

 

Michele Emiliano-presidente regione Puglia : “Ogni libertà, ogni diritto, ogni evento, ogni cosa positiva della nostra vita comporta una lotta dura alla quale non è possibile sottrarsi. La musica del maestro Durante, lo confesso pubblicamente, per me è sempre stata una specie di musica di battaglia della Puglia come tutta la musica popolare.

Battersi sino in fondo nelle cose in cui si crede è inevitabile. La libertà va conquistata ogni giorno nella consapevolezza che da soli non si va da nessuna parte.

La contaminazione culturale qui è permanente ed è racchiusa, quasi per un miracolo, nella Notte della Taranta.

Mi piace sottolineare che l’orchestra ha sentito il bisogno di comporre all’interno di un luogo dedicato alla socialità degli anziani, segno di questa caratteristica meravigliosa del festival di mettere insieme generazioni diverse.

Sono orgoglioso di essere pugliese per infiniti motivi. Sta a noi cambiare le cose ogni giorno con la pazienza di un contadino o di chi scrive musica”.

 

Massimo Bray-assessore alla cultura, alla tutela e sviluppo dell’impresa culturale, turismo e sviluppo dell’impresa turistica: “Credo che l’edizione 2021 de “La notte della Taranta” possa vantare uno dei palinsesti più ricchi e interessanti tra i Festival musicali d'Europa. -  ha commentato Massimo Bray, Assessore alla Cultura e Turismo della Regione Puglia - Un’iniziativa di grandissima qualità che sta a sottolineare quanto la Regione Puglia, anche quest’anno ancora così difficile, abbia scommesso sulla valorizzazione dei tratti identitari culturali del nostro territorio. Tengo a ringraziare tutto il mondo che ruota attorno a “La notte della Taranta”, senza dimenticare la grande figura di Daniele Durante, di recente scomparso. Un artista che ha lasciato un segno indelebile nell’evoluzione di questa manifestazione. Mi auguro un‘evoluzione che continuerà ad andare avanti, volgendo lo sguardo al futuro e alla ricerca. Come l'indispensabile avvio di un progetto scientifico della Fondazione che istituisca laboratori di ricerca sulle origini della pizzica.”

 

Aldo Patruno-direttore dipartimento Turismo, Economia della Cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia: “La Notte della Taranta, insieme alle altre fondazioni partecipate della regione, è protagonista della strategia del Polo delle arti, cultura, turismo della Regione. Vi invito a scorrere il programma di questa edizione del festival: i maestri concertatori stanno facendo un immenso lavoro di ricerca e contaminazione culturale, coniugando appunto radici e ali, tradizione e innovazione, identità e confronto. La Notte della Taranta ben riassume ciò che Cassa Depositi e Prestiti ha detto della economia pugliese: ripartirà da Aerospazio, Energie pulite, Turismo di qualità e balneare, Cibo e prodotti eccellenza, Industria culturale e creativa. E la Taranta ancora una volta è punta di diamante e di sfondamento di questa fase di rilancio”. 

 

Massimo Manera-presidente Fondazione La Notte della Taranta: “la scelta dei maestri concertatori è un chiaro messaggio ai giovani che durante il lockdown hanno visto penalizzata la socialità e la vita pubblica. Ancora una volta la ricca programmazione del Festival dimostra la continua ricerca nel panorama della musica popolare di qualità e talento. Accogliamo con entusiasmo le proposte  dell’assessore Bray sulla pianificazione di un laboratorio permanente per la ricerca”.

 

Guarda i video della conferenza stampa:

Intervento Emiliano:
 
 
Intervento Patruno:
 
Intervento Manera:
 
intervento Melozzi:
Image
Image
Image
Image

Fondazione la Notte della Taranta

Via della Libertà, 66 (Ex Convento dei Padri Agostiniani)
Melpignano (LE)
Tel: 0836439008